Lun 19 Lug 2021 - 6584 visite
Stampa

Furia in stazione. Lancia pietre ai passanti

La Polfer trova una vittima in lacrime. La donna denunciata e munita di foglio di via

L’hanno trovata in lacrime, dentro la stazione. Con le mani si teneva la testa dolorante. A soccorrerla sono stati gli agenti della Polizia ferroviaria. A loro ha confidato che poco prima, all’interno dell’atrio dove insiste la biglietteria, era stata aggredita improvvisamente da una sconosciuta.

Prima la donna le aveva scagliato addosso dei grossi sassi che per fortuna non l’avevano colpita. Poi è stata raggiunta e colpita ripetutamente con pugni alla testa.

La violenza del pestaggio le aveva provocato ecchimosi e tumefazioni tali da richiedere l’intervento dei sanitari del 118.

In quel momento, poco distante, si è avvicinata agli agenti un’altra donna. Ha detto di esser stata testimone della violenza e di esser stata lei stessa vittima della furia della sconosciuta e dei suoi lanci di pietre, andati fortunatamente a vuoto.

I poliziotti, durante una perlustrazione all’interno dello scalo, hanno quindi individuato e fermato la donna descritta dalle vittime, che è stata portata negli uffici della Polfer per l’identificazione,.

Sul suo conto risultano numerosi precedenti per reati contro la persona. Al termine delle formalità di rito la donna, 30enne di nazionalità gambiana, residente in provincia di Treviso, è stata denunciata per lesioni personali e per lancio di oggetti pericolosi.

A questo si è aggiunta la sanzione per la violazione della normativa anti-covid perché priva di mascherina all’interno della stazione.

Considerata la la pericolosità sociale della trentenne, il questore ha emesso la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, che le impone di allontanarsi dal Comune di Ferrara per tre anni.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa