Gio 22 Ott 2020 - 207 visite
Stampa

A Palazzo dei Diamanti partita la riqualificazione degli spazi espositivi

Al via i lavori per oltre 4,5 milioni di euro cofinanziati con fondi ministeriali del 'Ducato Estense'

 E’ una riqualificazione tutta volta a rendere gli spazi di Palazzo dei Diamanti più funzionali e accoglienti quella partita ufficialmente ieri, 21 ottobre. I lavori di questo ‘lotto A’, con durata prevista di un anno, permetteranno in particolare di ampliare e riqualificare gli spazi e i servizi della galleria, rendendoli maggiormente adeguati alla rilevanza dell’edificio storico e alla programmazione espositiva di Ferrara Arte.

L’intervento interesserà i locali al piano terra del palazzo, sia nell’Ala Biagio Rossetti che nell’Ala Tisi e consentirà la trasformazione di alcuni ambienti dell’ala dell’ex museo del Risorgimento in bookshop, bar e sala didattica, oltre che la sistemazione dei cortili esterni. Saranno realizzate, tra l’altro, nuove pareti in cartongesso funzionali per gli allestimenti, saranno posati nuovi pavimenti e restaurati quelli in cotto, saranno recuperati i solai in legno e saranno migliorati e potenziati i vari impianti per renderli più adeguati alle esigenze dell’attività espositiva.

L’importo complessivo del progetto è di 4.575.000 euro, di cui 3.500.000 euro finanziati dal Ministero dei beni culturali nell’ambito del programma ‘Ducato Estense’ del Piano stralcio ‘Cultura e Turismo’ (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020) e la restante quota di 1.075.000 euro a carico del Comune di Ferrara.

I lavori sono stati aggiudicati dal Comune all’Ati composta dalle imprese: Cooperativa Edile Artigiana s.c. (capogruppo), iMartini s.r.l. (mandante) e Cooperativa di Produzione e Lavoro Bruno Buozzi s.c. (mandante).

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa