Lun 28 Set 2020 - 887 visite
Stampa

Vende un’auto online, ma è una truffa

Un uomo di 67 anni di Milano denunciato dalla Polizia postale di Ferrara

Si è fatto versa 300 euro di caparra per un’automobile usata, ma una volta ricevuti i soldi è diventato uccel di bosco, almeno finché non lo ha individuato la Polizia postale di Ferrara.

Un milanese di 67 anni è stato denunciato a piede libero per truffa a conclusione di una indagine nata dalla denuncia di una donna ferrarese. Quest’ultima aveva notato sul sito e-commerce www.autoscout24.it un annuncio relativo alla vendita di una Volkswagen Polo 1.2 al prezzo di 1.290 euro e, allettata, ha contattato il venditore all’utenza telefonica presente nell’annuncio per ottenere informazioni e concordare le modalità di pagamento: 300 euro di caparra con saldo alla consegna, versando l’anticipo tramite carta prepagata Postepay.

Il presunto rivenditore quindi, una volta prelevato il denaro versato dall’acquirente, si è reso irreperibile, disattivando il profilo utilizzato per pubblicizzare la vendita e l’utenza telefonica fornita in fase di contrattazione.

Al termine delle indagini, gli agenti della Polizia Postale sono riusciti ad accertare l’identità dell’autore della truffa e denunciarlo.

La Polizia Postale ricorda che il fenomeno delle frodi on line è in continua espansione, dunque bisogna farsi guidare da prudenza e buonsenso. La prima regola fondamentale è verificare l’attendibilità del sito e/o del venditore e stare in allerta in caso di prezzi molto bassi, procedendo quantomeno ad effettuare confronti con altri siti. La seconda è adottare esclusivamente un sistema di pagamento sicuro che garantisca il rimborso dell’intero importo dell’acquisto effettuato, incluso le spese di spedizione, nel caso in cui il prodotto sia consegnato danneggiato o non sia consegnato o se il prodotto ricevuto non corrisponde alla descrizione riportata nella scheda prodotto online.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi