Lun 28 Set 2020 - 789 visite
Stampa

“Un chilometro di mura all’anno”, parte il restauro delle fortificazioni

Investiti 900mila euro contro il degrado. Si comincia dal tratto nord

Si chiama “un chilometro di mura all’anno” il progetto che il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, con l’assessore Andrea Maggi, hanno presentato rendendo ufficiale un piano che prevede, a partire da quest’anno, il restauro conservativo, contro il degrado, di un chilometro all’anno di tratto di fortificazioni, sui 9 complessivi. A tal fine l’Amministrazione ha investito circa 900mila euro.

Si inizia con la parte Nord, dalla fine di viale Belvedere fino a porta degli Angeli e il progetto riguarda anche il rifacimento di parte della pista ciclabile da piazzale San Giovanni al doccile di San Rocco. Con il ribasso d’asta si conta di procedere con le manutenzioni del percorso ciclabile dal doccile a piazzale Medaglie d’Oro.

L’iniziativa, sotto il profilo tecnico, è stata illustrata dalla dirigente del servizio beni monumentali Natascia Frasson e porta la firma di Rina Scicchitano e Davide Naldi. Intanto, sempre con fondi dell’Amministrazione, a ottobre sarà conclusa la sistemazione dell’area verde di viale Belvedere. Si va inoltre – è stato annunciato – verso la conclusione dell’intervento sui fornici. E’ anche in corso un monitoraggio sui baluardi di San Pietro e Sant’Antonio, “che si muovono fino a un centimetro all’anno”, ha detto Frasson. “Per il prossimo anno abbiamo in programma un progetto pilota per far fronte a questo problema”.

“Una promessa elettorale che inizia a concretizzarsi”, ha detto il sindaco, annunciando di avere avuto una interlocuzione col ministro (ferrarese) Dario Franceschini, “per una collaborazione nel segno di un progetto che vogliamo consegnare alla nostra città”. “L’abbiamo detto – ha rimarcato il primo cittadino – e lo stiamo facendo: riteniamo fondamentale impiegare risorse, energie e investimenti per tutelare e valorizzare l’immenso patrimonio di Ferrara. Solo così potremo promuoverne al meglio l’immagine. Leo Longanesi diceva che alle manutenzioni l’Italia preferisce le inaugurazioni. Noi stiamo dimostrando il contrario, facendo seguito al piano straordinario di manutenzione ordinaria lanciato in campagna elettorale”. “Il progetto – ha sottolineato l’assessore Maggi – mira anche a dare stessa nobiltà all’intero tratto murario”. “Le mura – ha aggiunto – sono uno straordinario patrimonio monumentale, turistico, architettonico e consentono la pratica dell’attività motoria di tanti ferraresi”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi