Gio 17 Set 2020 - 1033 visite
Stampa

Ai domiciliari il re delle truffe online

Nonostante un prima condanna e un processo in corso, ha continuato ad aprire siti di e-commerce fasulli

Nonostante una prima condanna a tre anni per truffa e un processo in corso per altre decine di truffe, non ha smesso di provarci. È Massimo Cardinale, barese da tempo residente nel Ferrarese e molto ben noto online, l’uomo messo ai domiciliari con divieto di comunicare con l’esterno lo scorso 8 settembre

A richiedere la misura – concessa dal Gip dopo una lunga trafila arrivata fino alla Cassazione – è stato il pm Ciro Alberto Savino.

Cardinale – che non potrà avere contatti con l’esterno, quindi gli è fatto divieto di avere una connessione a internet – è notissimo per aver nel tempo aperto tantissimi truffaldini siti di e-commerce in cui vendeva a prezzi molto scontati e allettanti elettrodomestici, smartphone, console da gioco (PlayStation, Xbox) e altro materiale informatico, non recapitando mai la merce, ma facendosi sempre pagare.

Secondo una stima della procura, il suo giro d’affari si aggirava sui 60mila euro all’anno e tra il 2014 e il 2019 sui suoi conti correnti sono transitati circa 287mila euro provenienti dalle vendite effettuati nei suoi siti, numerosissimi e riaperti anche dopo le varie chiusure e denunce.

Anche fino a poco tempo fa: lo stesso pm, tramite un consulente, ha appurato che aveva messo in piedi l’ennesimo sito di e-commerce funzionante, in cui i sistemi di pagamento erano due: il bonifico o il pagamento tramite PostePay, due strumenti che non consentono di avere garanzie di rimborso nel caso le cose dovessero andare male. Per evitare guai, il suggerimento è di effettuare acquisti online solo tramite sistemi di pagamento sicuri che danno la garanzia di un rimborso.

(Articolo aggiornato dopo la pubblicazione iniziale)

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi