Mer 5 Ago 2020 - 753 visite
Stampa

La Lazio punta decisa a Fares. Ma la Spal alza le richieste

I biancocelesti offrono tra i 6 e i 7 milioni di euro. Gli estensi chiedono qualcosa in più. Resta l'interesse di Fiorentina, Torino e Cagliari

di Davide Soattin

A distanza di un anno dalla trattativa che certificò il salto di qualità e la consacrazione di Lazzari nel football che conta, la Lazio torna di nuovo a bussare alle porte di via Copparo e lo fa per Fares, dalla cui cessione potrebbe partire il lavoro di Zamuner per costruire la Spal che verrà.

I biancocelesti di Simone Inzaghi infatti, attraverso il lavoro del d.s. Tare, nelle ultime ore hanno accelerato i discorsi con i biancazzurri per assicurarsi le prestazioni dell’esterno algerino, arrivando anche ad avanzare un’offerta tra i 6 e i 7 milioni di euro, a cui si dovrebbe aggiungere il cartellino dell’ala destra Lombardi, di proprietà della Lazio ma in prestito alla Salernitana nell’ultima stagione.

Al momento però, la proposta laziale non sembra convincere più di tanto la Spal, che è favorevole sì alla contropartita tecnica, ma chiede almeno tra i 10 e i 12 milioni di euro per lasciare partire Fares che, se passasse in maglia biancoceleste, ricostruirebbe così la coppia di esterni che fece le fortune degli estensi e di Leonardo Semplici nella passata stagione, quando si sfiorò il decimo posto per pochi punti.

A questo proposito, considerando che la destinazione capitolina sembra aver riscosso un appeal abbastanza importante in quelle che sono le preferenze del ragazzo, nei prossimi giorni si cercherà di trovare un accordo che possa limare la distanza tra domanda e offerta, seppur la Lazio non sembra essere la sola pretendente a Fares, che già lo scorso anno era stato corteggiato sia dall’Inter che dal Napoli.

Il terzino sinistro infatti, che in questo campionato ha disputato appena otto partite, piace molto a Fiorentina, Torino – entrambe hanno chiesto una serie di informazioni, ma i granata sembrano aver messo in stand-by la trattativa – e Cagliari, che nelle ultime ore ha eseguito un sondaggio primario per comprendere la reale fattibilità di un’operazione su cui la Spal potrebbe pure pensare di aprire un’asta al rialzo per monetizzare e vendere al miglior offerente uno dei propri pezzi pregiati, prima di iniziare a gettare le basi per la squadra che dovrà affrontare il prossimo campionato di Serie B.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi