Dom 12 Lug 2020 - 689 visite
Stampa

Spal. “No allo scempio della Ovest”

Striscione dei tifosi della Curva al centro sportivo di Via Copparo

“Grazie per tutto quello che ci avete dato, ma il rispetto verso di noi noi va sempre onorato. No alla Curva contingentata”. È lo striscione che campeggia accanto al centro sportivo di via Copparo.

I tifosi della Curva Ovest, dopo il comunicato del 16 giugno, hanno voluto lanciare un nuovo messaggio nel giorno della partita chiave per la salvezza contro il Genoa.

“Oggi, che l’apertura contingentata del Paolo Mazza pare essere imminente, ribadiamo il concetto con uno striscione esposto al Centro di Via Copparo – spiegano gli ultras -. Questa società ci ha dato tantissimo, saremo sempre grati e riconoscenti per tutto quello che hanno fatto per Ferrara e per la nostra tifoseria, ma oggi è il momento delle scelte comuni, del rispetto reciproco”.

Già in un recente passato la Curva aveva detto che “il campionato, in queste condizioni, non doveva ripartire e ora lo spettro di vedere gradoni popolati di un pubblico asettico e distanziato è reale e concreto.
Chiediamo che almeno la Curva Ovest, cuore pulsante del tifo biancazzurro, fucina di cori e colori, fulcro aggregativo della città, non subisca questo scempio”.

I supporter biancoazzurri si dicono “sicuri che i 700 abbonati di curva che non hanno richiesto il rimborso dell’abbonamento e che a diritto potranno rientrare, per il bene della curva stessa, capiranno e sosterranno questa nostra legittima richiesta. La curva senza tifo non è più la Ovest e accomodarsi in un altro settore non farà alcuna differenza”.

“Il calcio senza la sua gente è nulla – conclude la Ovest – e ora, anche se non esistono alternative e comprendiamo le regole messe in campo per contenere un’emergenza sanitaria, è il momento di dare un segnale tangibile che la S.P.A.L. è dalla parte dei suoi tifosi. Aspettiamo il momento giusto e godiamoci la Ovest in tutto il suo splendore”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi