Lun 22 Giu 2020 - 2723 visite
Stampa

Luca Caprini (Lega): “Errore materiale imperdonabile, non ho propensioni verso fascismo e nazismo”

La precisazione del consigliere poliziotto dopo la bufera scatenata da un suo 'like' a un post inneggiante a Hitler e ai forni crematori: "A mia discolpa c'è la mia storia. Chiudo la mia pagina Facebook"

Luca Caprini

“E’ stato un mero errore materiale, imperdonabile”. Si cosparge il capo di cenere, Luca Caprini, dopo la bufera scatenata dal suo “like” a un post shock su Facebook inneggiante a Hitler e ai forni crematori. Dunque una svista, un click involontario nel marasma del popolarissimo social, che il consigliere comunale, poliziotto e sindacalista non intende affatto giustificare (“perché alla mia età si dovrebbe essere abbastanza maturi e attenti da evitare questi errori”), ma che ha voluto rendere noto anche per puntualizzare la sua assoluta estraneità alle ideologie fasciste e naziste.

“Chiunque mi conosca – spiega Caprini – sa bene che non ho nessuna propensione o affinità con fascismo e nazismo. L’aver compiuto questo errore non è giustificabile, ne sono consapevole, ma a mia discolpa c’è la mia storia, al di là del fatto che abbia aderito alla Lega. Su questo volevo essere chiaro”. E in effetti amici e colleghi di lavoro di Caprini sembra siano rimasti alquanto sorpresi, nonché increduli, nell’apprendere la notizia di questo suo ‘like galeotto’ dato al post di tale Marco Faccini – che si scopre essere “il mio gommista – riferisce Caprini – dal quale mi servo” – che accompagna una foto del cantante Sergio Sylvestre mentre canta l’Inno nella finale di Coppa Italia a pugno alzato.

Un ‘like’ che ha subito scatenato reazioni indignate, a partire dall’ex leghista Anna Ferraresi (oggi nel Gruppo Misto in Consiglio comunale a Ferrara) fino a Ilaria Cucchi che ha scritto al capo della Polizia Franco Gabrielli chiedendo un suo intervento. Caprini – che attualmente è in forza al Dipartimento della Polizia Stradale di Bologna, distaccamento di Altedo, oltre ad essere segretario aggiunto del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) e consigliere comunale della Lega a Ferrara – riferisce infatti di essere stato contattato al telefono proprio da Gabrielli. Al quale il consigliere del Carroccio ha fornito le stesse spiegazioni ricavandone, supponiamo, una lavata di testa. “Fosse successo a qualcun altro – conclude Caprini – avrei pensato anch’io la stessa cosa, dico la verità. Ma davvero, ripeto, non nutro alcuna propensione per fascismo e nazismo. In ogni caso, anche per evitare altri errori, ho provveduto a cancellare la mia pagina Facebook”.

Sulla vicenda, in difesa di Caprini, interviene Stefano Paoloni, segretario generale del Sindacato Autonomo di Polizia: “Conosco Luca Caprini da sempre – spiega – e trattasi di persona integerrima, di sanissimi principi morali e, infatti, ha subito spiegato che si è trattato di un errore materiale, accortosi del quale, ha immediatamente provveduto a cancellare tutto e a chiudere la sua pagina Facebook. Ma chi conosce Caprini sa bene che i suoi valori sono tutt’altri. Si è sempre prodigato per il prossimo e attivamente in opere di volontariato, è indubitabilmente un uomo e un collega integerrimo e onesto. Chi mette in discussione la sua persona lo fa in modo strumentale”.

Intanto il caso è approdato in Parlamento, dove Nicola Fratoianni (Leu) ha già annunciato la presentazione di un’interrogazione parlamentare al ministro Lamorgese augurandosi che vengano presi provvedimenti “immediati e severi”. E chissà se ora, dopo le precisazioni di Caprini, il deputato di Liberi e Uguali renderà effettive le proprie intenzioni.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi