Ven 27 Mar 2020 - 9111 visite
Stampa

Covid-19. Il Comune distribuirà mascherine alla popolazione

La decisione annunciata dal sindaco Fabbri che per venerdì ha conovocato una Giunta straordinaria per deliberare l'acquisto di un primo lotto “nonostante le difficoltà burocratiche”

mascherina coronavirusL’Amministrazione comunale di Ferrara comprerà delle mascherine protettive da distribuire alla popolazione nell’ambito dell’emergenza sanitaria Covid 19.

A dare l’annuncio è direttamente il sindaco Alan Fabbri che per la giornata di venerdì ha convocato una seduta straordinaria della Giunta per deliberare l’acquisto.

“In questo momento particolare sono chiamato come sindaco a prendere decisioni importanti per tentare di salvaguardare al massimo la salute dei miei concittadini – afferma Fabbri in una nota -. Ho deciso di dare il via all’acquisto di mascherine protettive da distribuire alla popolazione nonostante i numerosi ostacoli burocratici che sto incontrando. Ritengo che per le famiglie, in particolare per quelle che hanno delle fragilità, poter contare su una mascherina protettiva sia diventata una priorità a cui ho il dovere di dare una risposta”.

Il sindaco è critico verso la Regione Emilia Romagna che, “a contrario di quanto sta facendo il vicino Veneto, non ha provveduto a trovare una soluzione per i tanti cittadini che non sono riusciti a trovarle sul mercato: io come sindaco, assumendomi in pieno la responsabilità di questa scelta, ho deciso di andare avanti. Per domani ho convocato una Giunta straordinaria nella quale delibereremo l’acquisto di un primo lotto. Non vedo investimento migliore di quello che va incontro alle esigenze dei cittadini in un momento critico come questo”.

Secondo Fabbri “la scelta di acquistare mascherine in piena emergenza sanitaria per donarle ai propri cittadini trova numerosi ostacoli di natura burocratica, alcuni dei quali anche interni alla stessa macchina amministrativa, che stiamo cercando con impegno di gestire”, e per questo dice di contare “però sulla buona volontà di tutti e sulla condivisione di un obiettivo comune: non lasciare nessuna strada intentata per rispondere alle necessità dei ferraresi in questo momento tanto complicato”.

“I sindaci dei Comuni del Veneto, alcuni dei quali si trovano a pochissimi chilometri da noi, stanno distribuendo mascherine ad ogni famiglia, grazie all’intervento della Regione che ne ha avviato una produzione e che ne ha deciso l’acquisto – osserva il primo cittadino estense -. Purtroppo la Regione Emilia Romagna non ha fatto le stesse scelte e dunque siamo chiamati noi sindaci a rimboccarci le maniche. Siamo pronti a farlo e l’acquisto che deliberiamo domani sarà solo un primo passo di una strada obbligata che siamo disposti a percorrere nonostante i tanti ostacoli”.

“Nei giorni scorsi, grazie alla solidarietà della città di Heyuan, abbiamo potuto sopperire all’esigenza improcrastinabile di dotare di protezioni i tanti operatori socio sanitari, gli agenti di polizia e i farmacisti che sono quotidianamente a contatto con le persone più fragili – spiega ancora il sindaco Fabbri -. Lo abbiamo fatto con grande spirito di solidarietà e di comunità e con grande senso civico. Ma non siamo disposti ad attendere semplicemente che i doni arrivino dall’alto. Stiamo facendo il possibile per rendere Ferrara autonoma nell’acquisto e nella produzione di dispositivi da mettere a disposizione della popolazione e degli operatori, certi che gli investimenti fatti per la salute dei cittadini siano tra quelli in assoluto più importanti che un Comune possa prevedere”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi