Mar 28 Gen 2020 - 2494 visite
Stampa

Le Sardine: “Ora Fabbri risponda su Solaroli”

Il Movimento: “Il voto a Ferrara è stato chiaro. Dimissioni subito”

Il ‘trenino’ delle Sardine in occasione del consiglio comunale sul caso Solaroli

Il risultato delle elezioni regionali galvanizza anche il movimento delle 6000 Sardine estensi che ritornano a battere il ferro sul ‘caso Solaroli’, ribadendo la richiesta di dimissioni per il consigliere della Lega.

“Alan Fabbri, sei davvero il sindaco di tutti? – chiedono le Sardine in un post su Facebook -. Il voto a Ferrara è stato chiaro. Il Sindaco ed il vicesindaco devo risponderci in merito a Solaroli”, incalza il movimento secono il quale “i moderati e le civiche che a maggio appoggiarono Fabbri, oggi hanno perso tutti i loro 6000 elettori”.

Per questo, affermano le Sardine, “mai come ora la giunta di Ferrara deve dare un segnale che urla dignità e rispetto per la nostra città. Dimissioni di Solaroli immediate! Ve lo hanno chiesto i cittadini in primis, ed i vostri elettori”.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Solaroli, lo ricordiamo, è stato registrato dalla sua ex collega di partito Anna Ferraresi mentre le offriva un posto di lavoro comunale – poi in realtà nel servizio privato del trenino turistico – come scambio per mandarla via dal Consiglio, dove era entrata in rotta di collisione con i vertici del partito, soprattutto con Nicola Lodi. L’audio è stato poi diffuso da PiazzaPulita in un servizio-inchiesta del giornalista Alessio Lasta.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi