Ven 10 Gen 2020 - 496 visite
Stampa

Presidenti di seggio “epurati”, il Comitato Bonaccini insiste: “Malumore diffuso, il caso segnalato alla Corte d’Appello”

Non si placa la polemica sull'esclusione dei due incaricati storici: "È discriminazione politica, l'amministrazione gioca per il proprio tornaconto"

di Giuseppe Malatesta

Lagosanto. Non si placa a Lagosanto la polemica sull’esclusione dalla rosa dei presidenti di seggio di Enrico Finessi e Silvia Zappaterra, da tempo alle prese con l’incarico elettorale e sostituiti in vista della chiamata alle urne del prossimo 26 gennaio dalla commissione elettorale comunale presieduta dal sindaco Cristian Bertarelli.

A non mollare la presa è il Comitato ‘Lagosanto per Bonaccini Presidente’, che aveva sollevato la questione nei giorni scorsi parlando di “epurazione” e di “mentalità punitiva”, considerato che – sempre secondo quanto riferito dal referente Carlo Menegatti – i due presidenti in questione non sarebbero “nelle grazie dell’amministrazione comunale di centrodestra”.

A nulla è valso il chiarimento del primo cittadino, che esclude ogni ‘discriminazione’ politica e ricorda come il rinnovo delle nomine sia in linea con il regolamento. “I due esclusi hanno chiesto spiegazioni alla Corte di Appello, come loro diritto – informano dal Comitato – e noi ci facciamo ancora portavoce del malumore diffuso nella popolazione: stiamo parlando di persone stimate, competenti e precise, tenute in considerazione per la loro capacità e precisione, ligie nello svolgimento dei loro compiti istituzionali, che non hanno mai avuto rilievi e contestazioni sul loro operato”.

“È opinione ormai crescente – assicurano – che sia stata compiuta una discriminazione di carattere politico, per la prima volta a Lagosanto: mai nessuna amministrazione comunale ha mai fatto, e ciò dimostra che quella attuale non agisce per il bene della comunità e gioca invece per il proprio tornaconto con le istituzioni, che dovrebbero appartenere a tutti”

Per sostituire i due “presidenti epurati – sottolineano dal Comitato – sono stati proposti per la nomina nuovi candidati, di cui due iscritti appena due mesi fa e subito nominate, uno iscritto da tempo che ci risulta non abbia mai fatto nemmeno lo scrutatore. Ci chiediamo allora quale sia il metodo seguito: non ci pare sia quello del merito, e neppure quello dell’esperienza, doti fondamentali per garantire un corretto svolgimento di compiti istituzionali”.

 

 

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi