Sab 28 Dic 2019 - 223 visite
Stampa

Riconfermato lo sportello per l’attrattività delle imprese

Bergamini e Saletti: "Confermeremo anche per il prossino anno il funzionamento di un servizio che ha sostenuto il tessuto economico"

Bondeno. Quando un servizio funziona è lecito operare per il suo mantenimento. Soprattutto se quel servizio è uno sportello di consulenza e orientamento che permette alle imprese del territorio di accedere a contributi comunali e di livello superiore, allo scopo di rilanciare il tessuto economico.

E’ con questo spirito che la Giunta di Bondeno ha riconfermato la funzione e i principi dello “Sportello per l’attrattività e competitività del territorio”, ovvero quello che per semplificazione è stato chiamato in passato “Sportello Sipro”, per effetto della convenzione che ne ha regolato le funzioni fino ad oggi.

«Il fatto di avere per un giorno intero alla settimana un ufficio dedicato – dicono il sindaco Fabio Bergamini e il vicesindaco con delega alle attività produttive, Simone Saletti – ha permesso a tante aziende di vedere semplificato il loro percorso, soprattutto nella richiesta di contributi. In questi giorni, il discorso vale per i fondi riferiti alla stabilizzazione del lavoro precario e per l’intercettazione dei contributi per il terzo “Bando Vetrine”, mentre nei mesi scorsi diverse realtà si sono rivolte allo Sportello Imprese per accedere ai fondi regionali per la “rigenerazione dei centri urbani” colpiti da sisma. Il lavoro che è stato fatto da questo “sportello” – continuano Bergamini e Saletti – è stato ottimo, anche grazie alla grande professionalità di Anna Fregnan, che ne ha curato i contenuti».

Una specifica delibera approvata dal Comune prevede il mantenimento del servizio anche per tutto il prossimo anno, allo scopo di agevolare la candidatura di progetti, bandi e finanziamenti esterni per il supporto alle imprese del territorio. Le funzioni dell’ufficio, per il quale potrebbe essere mantenuta la giornata del giovedì (dalle ore 9 alle ore 16,30) rimangono quelle dell’individuazione degli strumenti finanziari finalizzati alla realizzazione delle varie iniziative dell’amministrazione; funzioni di “attrattività e pacchetto localizzativo”; e programmazione economica. I risultati dell’ufficio sono evidenti anche nei numeri, per quel che attiene il 2019: «Le domande per il “Bando Vetrine” – conclude il vicesindaco Saletti – sono state ben più delle 30 inizialmente finanziabili, anche grazie all’informazione che l’ufficio preposto ha saputo veicolare ai commercianti, ed alla fine abbiamo finanziato anche le domande ammissibili arrivate dopo, in un ordine cronologico. Mentre per il bando sulla rivitalizzazione dei centri urbani, alla riapertura della finestra temporale utile, in poche ore sono andati esauriti i posti disponibili. Tutto questo è stato anche merito dello “Sportello Attrattività e competitività” che – in funzione dei nuovi bandi per commercio e stabilizzazione del lavoro – riteniamo essere strategico».

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa