Dom 17 Nov 2019 - 1234 visite
Stampa

Rifiuti, no alle sanzioni

Non ci stupiscono le parole del Sindaco Paron durante il Consiglio Comunale di giovedì 14 novembre, dove continua a dimostrare astio e risentimento nei confronti degli avversari politici non prendendo atto che nel nostro territorio, politicamente, qualcosa è cambiato.

Fra i vari punti del nostro intervento, abbiamo comunicato la nostra totale disapprovazione in merito al comportamento tenuto in occasione della celebrazione del 4 novembre, in cui il Sindaco, nelle vesti di Presidente della Provincia, ha deciso di lasciare la celebrazione senza validi motivi istituzionali.

Un gesto che ha creato perplessità ed imbarazzo anche per la comunità di Vigarano che ha dovuto sopportare un gesto che va contro qualsiasi forma di rispetto per le Istituzioni e per il significato di quella giornata. Abbiamo chiesto semplicemente di porgere le scuse per un atteggiamento inadeguato, ma anche in questa occasione l’ego e l’incapacità di riconoscere i propri errori ha preso il sopravvento sulla ragione scatenando di nuovo risentimenti verso il Vicesindaco di Ferrara.

Il Sindaco di Vigarano e Presidente della Provincia Paron dimostra in questo modo che durante lo svolgimento delle proprie mansioni istituzionali non riesce a scindere il risentimento personale dai propri compiti facendo trapelare in modo palese e netto il proprio “credo” politico, la propria incapacità di accettare chi ha ottenuto democraticamente una ruolo ed oggi ricopre una carica istituzionale che deve essere rispettata.

Siamo poi intervenuti sul nuovo regolamento ATESIR, che prevede personale di controllo ed assurde sanzioni per gli utenti che commettono errori nella suddivisione dei rifiuti e sull’utilizzo dei contenitori dimostrando ancora una volta che la politica attuata dall’Agenzia Regionale attraverso CLARA risulta lontana dai Cittadini.

Riteniamo assurdo introdurre tale regolamento che andrà a sanzionare e penalizzare quei Vigaranesi che commettono anche un semplice errore, pensiamo in particolar modo a persone anziane che vivono sole che per una dimenticanza o un semplice errore saranno sanzionati con ammende da € 26 fino ad € 300.

Abbiamo votato contro questo regolamento, supportati dal Gruppo di Fratelli d’Italia. Dispiace vedere che ancora una volta nessuno della maggioranza abbia voluto lasciare commenti, votando a favore un regolamento calato dall’alto, incurante delle sanzioni che andranno a colpire irrimediabilmente i Cittadini.

In merito a questo argomento chiederemo approfondimenti, auspicando ci sia da parte di tutti i Comuni interessati una presa di posizione al fine di valutare una modifica dei parametri attualmente identificati che risultano troppo severi e penalizzanti.

Davide Bergamini, capogruppo Lega Vigarano

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi