Sab 16 Nov 2019 - 475 visite
Stampa

Residenti impegnati per piazza Verdi

Il neo costituito comitato si è organizzato in forma ufficiale di recente ma è formato da cittadini che si erano già impegnati negli scorsi anni circa la sicurezza e la vivibilità del quartiere, tramite raccolta firme ed esposti alle autorità, rimaste inascoltate dalla scorsa amministrazione.

Oggi la situazione della zona è resa più critica dalla ristrutturazione della piazza che, scarsa di infrastrutture come bagni pubblici, telecamere e illuminazione, ha raccolto centinaia di giovani della movida. Per questo motivo abbiamo necessità di porre in essere controlli sulla zona, soprattutto per quanto riguarda il rumore e il degrado che investono le vie limitrofe.

Bisogna puntare sulla illuminazione, sulla installazione di telecamere, sulla costruzione di bagni pubblici in muratura, magari nel perimetro della piazza, e una giusta repressione e sanzionamento economico di chi compie atti vandalici e di inciviltà nelle vie attorno, spesso scambiate per latrine a cielo aperto o per discariche.

Il problema degli esercizi commerciali non riguarda la zona Carlo Mayr, quanto piuttosto i negozi che spesso fuori orario vendono e somministrano alcolici già in tardissima serata.

Non abbiamo mai parlato di chiusura a mezzanotte, né abbiamo ancora avuto di rapportarci ufficialmente con le altre associazioni attive nella zona, tant’è che all’incontro di giovedì non abbiamo partecipato in quanto non invitati a causa della recentissima costituzione, ma la nostra volontà è di dialogo e di metterci a servizio della comunità.

Comitato Residenti Piazza Verdi e Comparto Medioevale
Il presidente Silvestro Delle Cave

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi