Sab 16 Nov 2019 - 447 visite
Stampa

Residenti impegnati per piazza Verdi

Il neo costituito comitato si è organizzato in forma ufficiale di recente ma è formato da cittadini che si erano già impegnati negli scorsi anni circa la sicurezza e la vivibilità del quartiere, tramite raccolta firme ed esposti alle autorità, rimaste inascoltate dalla scorsa amministrazione.

Oggi la situazione della zona è resa più critica dalla ristrutturazione della piazza che, scarsa di infrastrutture come bagni pubblici, telecamere e illuminazione, ha raccolto centinaia di giovani della movida. Per questo motivo abbiamo necessità di porre in essere controlli sulla zona, soprattutto per quanto riguarda il rumore e il degrado che investono le vie limitrofe.

Bisogna puntare sulla illuminazione, sulla installazione di telecamere, sulla costruzione di bagni pubblici in muratura, magari nel perimetro della piazza, e una giusta repressione e sanzionamento economico di chi compie atti vandalici e di inciviltà nelle vie attorno, spesso scambiate per latrine a cielo aperto o per discariche.

Il problema degli esercizi commerciali non riguarda la zona Carlo Mayr, quanto piuttosto i negozi che spesso fuori orario vendono e somministrano alcolici già in tardissima serata.

Non abbiamo mai parlato di chiusura a mezzanotte, né abbiamo ancora avuto di rapportarci ufficialmente con le altre associazioni attive nella zona, tant’è che all’incontro di giovedì non abbiamo partecipato in quanto non invitati a causa della recentissima costituzione, ma la nostra volontà è di dialogo e di metterci a servizio della comunità.

Comitato Residenti Piazza Verdi e Comparto Medioevale
Il presidente Silvestro Delle Cave

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi