Mar 12 Nov 2019 - 583 visite
Stampa

La scuola di Musica Moderna guida alla scoperta della musica e dei suoi generi

Per l'anno accademico 2019/2020 sono stati organizzati ben 29 appuntamenti aperti a tutti

di Martina Zennaro

Per il diciassettesimo anno consecutivo, allo scopo di promuovere la cultura e l’educazione musicale in tutte le sue forme moderne, l’Associazione Musicisti di Ferrara – Scuola di Musica Moderna, in collaborazione con il Comune di Ferrara – Assessorato alle Politiche e Istituzioni Culturali, Assessorato Politiche per i Giovani, organizza per l’ anno 2019/2020 una serie di appuntamenti nell’aula magna Stefano Tassinari della Scuola di Musica Moderna.

«L’Associazione dei Musicisti di Ferrara e la scuola di musica moderna sono risorse importantissime per la città – ha affermato l’assessore alla cultura Gulinelli -, costituiscono un modello virtuoso e riproducibile ma nello stesso tempo unico, sia per le persone che lo animano sia per le iniziative proposte».

«Per i giovani la musica è un riferimento culturale importante – ha aggiunto l’assessore alle politiche giovanili Guerrini -. È necessario fare di tutto affinché più giovani ne possano fruire pienamente. Ecco perché la sede operativa dell’associazione e della scuola è un luogo aperto alla città da sostenere e sviluppare».

Gli incontri sono ad ingresso libero e hanno come temi la guida all’ascolto dei generi musicali moderni più importanti. «L’esigenza di questi appuntamenti – ha spiegato Roberto Formignani – è cominciata quando, durante le lezioni di strumento, facendo alcuni riferimenti a stili e/o artisti importanti per la musica studiata, ci siamo accorti che molte cose non si potevano dare per scontate; in poche parole, anche se siamo in un’ epoca in cui gli ipod straripano di brani, spesso non si sa che cosa si ascolta e da dove proviene tutta questa musica; con queste lezioni, cerchiamo di stimolare l’interesse e l’approfondimento della musica ascoltata e suonata, oltre a creare un ritrovo di persone con lo stesso interesse, siano esse interne o esterne alla scuola».

«Il nostro principale neo è quello di non essere musicisti – precisa Mario Pantaleoni, infettivologo presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara – però siamo spinti dalla passione per la musica, e in particolare per un genere dal quale ci siamo sempre sentiti attirati, il Blues. Abbiamo sempre affrontato questi percorsi di musica d’ascolto e d’insieme con una sorta di “filo d’Arianna” che ci ha portato ogni volta alle tematiche dell’ascolto della musica Blues, che secondo esperti del settore è un po’ la madre di tutta la musica. Noi quest’anno andremo ad affrontare una delle etichette discografiche fondamentali per la musica Blues, la Chess Records».

Ci sarà spazio anche per la musica Classica. In concomitanza con il 250esimo della nascita di Ludwig van Beethoven, “abbiamo pensato di dedicare alcuni incontri al celebre autore – ha anticipato l’insegnante Alessandra Gavagni -. Apriremo il 24 novembre con un appuntamento dedicato ai 5 concerti per pianoforte orchestra di Beethoven, e sarà il direttore di Ferrara Musica a condurre questo appuntamento. Sempre a  Beethoven è dedicato quello del 2 febbraio dove invece ci sarà una guida alle sue sinfonie, pilastro della tradizione musicale classica europea, e ci sarà anche un intervento di Massimo Mantovani. Un altro ulteriore appuntamento dedicato a Beethoven sarà uno degli ultimi dove Ludovico Vignardi, uno dei nostri insegnanti, si concentrerà sull’ultima sinfonia, la nona, che contiene l’inno che poi è diventato l’inno europeo, Lode alla gioia».

Musica, cultura e danza, in una condivisione d’intenti hanno portato da quest’anno il gemellaggio di quattro appuntamenti con il corso “Down By The River Side” a cura di Alice Formignani & The Flying Boppers e Luca Rizzioli per Basso Profilo – Consorzio Wunderkammer.

 

Programma Guida all’Ascolto 2019/20 – dalle 15.30 alle 18

Sabato 16 novembre (H)antologia del Rock: Jimi Hendrix l’afronauta del blues, a cura di Giorgio Rimondi e Roberto Formignani

Sabato 30 novembre Sonora è la notte: I concerti per note stellate e orchestra di John Cage, a cura di Angelo Adamo

Sabato 14 dicembre Le grandi orchestre negli anni ’40 *, a cura di Federico Benedetti

Sabato 11 gennaio 2020 l’Era dello Swing *, a cura di Massimo Mantovani

Sabato 1 febbraio 2020 Dal Rockabilly al Rock’n Roll *, a cura di Roberto Formignani

Sabato 15 febbraio 2020 Chess Records: meraviglie sonore da Chicago, Illinois *, a cura di Mario Pantaleoni e Roberto Massetti

Sabato 29 febbraio 2020 Cantiam la montanara: lo stupore e la magia del canto popolare insieme al coro CAI di Ferrara, a cura di Michele Semenza

Sabato 14 marzo 2020 Da Nebraska a Born in the USA: l’oscurità ed il chiarore di Bruce Springsteen, a cura di Lauro Luppi e Michele Marchesini

Sabato 28 marzo 2020 Non solo parole: l’inglese delle canzoni, a cura di Jennifer Alicia Cowd e Anna Lucca

Sabato 4 aprile 2020 Charlie Christian, il primo chitarrista jazz moderno, a cura di Lorenzo Pieragnoli

 

Programma Classica d’Ascolto 2019/20 – dalle 15.30 alle 18

Domenica 24 novembre I cinque concerti per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven, a cura di Dario Favretti

Domenica 15 dicembre Nascita di una sonata: la sonata op. 120 n. 1 per viola e pianoforte di J. Brahms, a cura di Julie Shepherd e Alessandra Gavagni

Domenica 19 gennaio 2020 La Luna e Saturno in musica: rappresentazioni sonore, pittoriche e scientifiche a confronto, a cura di Angelo Adamo

Domenica 2 febbraio 2020 Una guida alle sinfonie di Ludwig van Beethoven: dalla tradizione all’innovazione, a cura di Massimo Mantovani e Alessandra Gavagni, con la partecipazione di Patrizio Bianchi dell’Università di Ferrara

Domenica 16 febbraio 2020 Conversazioni con il Contrabbasso, a cura di Lorenzo Baroni e Roberto Poltronieri. Ospiti: Michelangelo Mercuri (Scala di Milano) e Roberto Carillo – Garcia della Hallé Manchester Orchestra

Domenica 1 marzo 2020 Il contrappunto immaginario: la composizione per strumento solo da Bach a Varèse, a cura di Ambra Bianchi

Domenica 15 marzo 2020 Donne che hanno cambiato la storia: Maria Szymanowska, Fanny Mendelssohn e Clara Schumann, a cura di Alessandra Gavagni e della classe di pianoforte

Domenica 29 marzo 2020 Ode alla gioia: la nona sinfonia di Ludwig van Beethoven, a cura di Ludovico Bignardi

 

Programma Amf Open Night 2019/20 – dalle 21

Lezioni di musica d’insieme coordinate dagli insegnanti della Scuola di Musica Moderna rivolte agli allievi interni ed aperte al pubblico, per chiunque sia curioso e voglia vedere come si svolge una prova di musica d’insieme, le Amf Open Night sono l’occasione giusta per vedere allievi ed insegnanti all’opera.

Giovedì 16 gennaio Blues

Giovedì 30 gennaio Funky R&B

Giovedì 27 febbraio Jazz

Giovedì 12 marzo Swing

Giovedì 19 marzo Country – Bluegrass

Giovedì 26 marzo Rock – Pop

 

Programma Nero su Bianco 2019/20

Giovedì 5 dicembre alle 21 Verdi e dintorni di Patrizio Bianchi, a seguire momento musicale con Ludovico Bignardi al pianoforte

Giovedì 19 dicembre alle 21 Onyricana, Jimmy Villotti presenta il suo libro insieme a Marco Gulinelli, a seguire piccola Jam con Massimo Mantovani alla tastiera, Roberto Formignani alla chitarra e Roberto Poltronieri alla batteria

Giovedì 23 gennaio 2020 alle 21 Fotografare il Jazz, Giorgio Rimondi e Marco Caselli Nirmal presentano il libro Nerosubianco (edizioni Arcana) di Giorgio Rimondi, a seguire momento musicale con Organic Trio

Giovedì 6 febbraio 2020 alle 21 Per una storia del femminile ingegno. Le Romantiche di Monica Farnetti e Alessandra Gavagni, a seguire momento musicale a cura di Julie Shepherd alla viola e Alessandra Gavagni al pianoforte

Giovedì 20 febbraio 2020 alle 21 Il Blues ha una mamma bianca di Roberto Menabò, accompagnamento musicale a cura di Roberto Menabò

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi