Dom 10 Nov 2019 - 1238 visite
Stampa

La Feli Pharma doma San Severo

Basket, serie A2. Il Kleb fa valere ancora il fattore campo battendo i pugliesi con un super Wiggs da 27 punti

(foto dal sito di Cestistica Città di San Severo)

di Matteo Bellinazzi

La Feli Pharma torna a riassaporare la vittoria tra le mura amiche battendo San Severo 93 a 87 nel match di mezzogiorno, sorpassandola in classifica. Come da previsione i pugliesi si sono rivelati insidiosi, svegliandosi nel finale e facendo sudare freddo tifosi e addetti ai lavori estensi che come aperitivo al pranzo si sono gustati un intenso finale di partita.

Dopo un primo tempo gestito nella maniera ottimale sui due lati del campo approfittando della poca intensità degli ospiti il Kleb è riuscito ad accumulare un vantaggio di tredici lunghezze con nessun uomo in doppia cifra ma sette giocatori andati a referto di cui quattro con 8 punti.

Un sussulto di orgoglio di San Severo nel terzo quarto fa tremare il Kleb che deve giocare l’ultimo quarto con il coltello tra i denti per assestare il colpo decisivo, ma con un Wiggs da 27 punti,

La cronaca: mani fredde a inizio gara per entrambe le formazioni, dovute all’orario di gioco inusuale. Brava la Feli Pharma a preferire conclusioni vicino al ferro che le permettono di confezionare un parziale di 8 a 0.

Dopo il timeout speso da coach Cagnazzo, Demps sblocca il tabellone per i pugliesi, segnando il primo tiro dalla lunga distanza. Non tarda però ad arrivare la risposta di Ebeling che firma la prima tripla anche per gli estensi e mantiene il +8.

Il piano partita di coach Leka è di continuare ad attaccare l’area e questo porta dividendi per il Kleb, con un Fantoni che va a nozze nel suo ambiente naturale (8 punti nel primo quarto).

San Severo invece rimane con il suo gioco abituale abusando del tiro pesante. Sebbene la mira degli ospiti cominci ad aggiustarsi non è sufficiente a colmare il divario con i ferraresi cinici a punire in contropiede.

Con le prime rotazioni cambiano gli attori ma il copione rimane lo stesso. Beretta ne giova ben pescato dai compagni che tutti insieme stringono le maglie in difesa, concedendo solo 12 punti a San Severo e scavando un margine di 17 lunghezze (29-12 al 10’).

Dopo dieci minuti di rodaggio San Severo prova a rimettersi sui giusti binari ma lascia ancora l’area scoperta nella loro metà campo, mentre le percentuali al tiro non accennano a migliorare, anche provando a cambiare scelte di tiro.

È intorno al 3’ minuto della seconda frazione di gioco che l’elettrocardiogramma ospite, finora piatto, ha un sussulto. Il 2+1 di Demps dà carica ai suoi ma ci pensa Vencato a domare subito gli animi con due rimbalzi in attacco, l’assist per Ebeling, che va a segno dalla lunga distanza, e poi con la tripla personale. Con l’aggiunta del canestro e fallo di Campbell, Ferrara manda in archivio il primo tempo sul 46 a 33 e un confortante +13.

Dopo la pausa lunga San Severo cerca subito di cambiare musica provando a sorprendere i padroni di casa, giocandosi anche la carta della difesa a zona. Wiggs punisce subito la scelta di coach Cagnazzo con una tripla e poi con una scorribanda nel pitturato.

Panni da tre tenta di affondarli definitivamente firmando il +19, ma con uno scatto di orgoglio San Severo reagisce e torna a -12 (63-51 al 28’). Coach Leka non vuole lasciare nulla al caso e ferma la partita, ma non basta ad arginare la prima mareggiata di San Severo in tutta la partita. Conti segna per il -9 portando il divario al di sotto della doppia cifra dopo un’eternità.

Dopo essere tornata sopra di 12 il Kleb si lascia sorprende a tre secondi dalla fine della terza frazione e Di Donato punisce per il nuovo -9, ridando fiducia ai suoi prima dell’ultimo e decisivo quarto.

Campbell sente la criticità del momento e segna 4 punti in fila che danno una stoccata agli avversari. Vencato approfitta del morale nuovamente ribassato dei pugliesi e va con l’appoggio mancino del +15 (72-57 al 32’).

Un po’ di confusione ridà una nuova chance all’Allianz Pazienza di rifarsi sotto al giro di boa di metà frazione. Il canestro sembra stregato per il Kleb e San Severo si avvicina a soli due possessi, ancorché pieni, di distanza.

È Wiggs che si fa carico di prendere le redini dell’attacco estense mentre dall’altra parte Demps s’innesca per tentare l’ennesimo assalto.

A tre minuti mal contati dal termine Panni cattura una palla d’oro su rimbalzo d’attacco che consegna nelle mani di Baldassarre, che non la spreca e segna un canestro, se non fondamentale, poco ci manca. Sempre Panni poi fa la giocata difensiva della partita, rubando palla e su fallo subito mette dieci punti di margine.

San Severo non ha ancora intenzione di mollare e insacca due triple importanti ma la Feli Pharma è brava a controbattere dall’altra parte. Sull’87 a 81 a poco meno di 45 secondi al termine lo 0/2 ai liberi di Baldassarre fa sudare freddo i tifosi estensi che poi vedono anche Fantoni commettere il suo quarto fallo nella lotta a rimbalzo.

Spanghero segna ma non è abbastanza ed è proprio Fantoni con due schiacciate a chiudere i conti, mentre sul finale la coppia Usa del Kleb mette la ciliegina sulla torta con l’assist e il canestro che definiscono la vittoria sul punteggio di 93 a 87.

 

Feli Pharma Ferrara – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 93-87 (29-12, 17-21, 20-24, 27-30)

Feli Pharma Ferrara: Sekou Wiggs 27 (9/15, 1/2), Tommaso Fantoni 15 (7/11, 0/0), Folarin Campbell 13 (6/12, 0/3), Alessandro Panni 9 (1/1, 1/4), Michele Ebeling 8 (1/4, 2/3), Eugenio Beretta 8 (4/7, 0/0), Luca Vencato 7 (2/3, 1/1), Patrick Baldassarre 6 (2/8, 0/2), Alessandro Buffo 0 (0/1, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 40 14 + 26 (Tommaso Fantoni, Eugenio Beretta 8) – Assist: 23

(Alessandro Panni 6)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Del Demps 22 (9/12, 1/6), Markus Kennedy 19 (6/12, 0/1), Andrea Saccaggi 14 (1/1, 4/6), Marco Spanghero 8 (1/4, 1/4), Giacomo Maspero 7 (2/5, 1/4), Michele Antelli 5 (2/7, 0/4), Emidio Di donato 5 (1/1, 1/2), Chris Mortellaro 4 (2/3, 0/0), Alberto Conti 3 (0/1, 1/2), Simone Angelucci 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 12 – Rimbalzi: 41 14 + 27 (Markus Kennedy 10) – Assist: 13 (Andrea Saccaggi 4)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi