Sab 26 Ott 2019 - 1715 visite
Stampa

Metropoli di Paesaggio, esperimento riuscito per la Ferrara del futuro

Successo per il progetto che collega Ferrara con le sue vie d’acqua. Si replica lo ‘Spal Boat’ per la prossima domenica

di Cecilia Gallotta

Una ‘Metropoli di Paesaggio’. In altre parole, una ‘Ferrara del futuro’. Si può dire un esperimento più che riuscito quello dell’omonimo progetto che nel primo weekend di ottobre ha dato un assaggio di “come potrebbe essere Ferrara se utilizzassimo le sue molteplici idrovie”.

Oltre 800 passeggeri hanno infatti potuto solcare il passaggio d’acqua che collega la Darsena al nuovissimo molo di Vigarano Pieve, che si stima in tre giorni abbiano generato un risparmio di circa 1500 euro che si sarebbero altrimenti spesi usando l’auto, oltre al 22% in meno di Co2 prodotta.

A presentare i dati presso l’istituto Vergani c’è la presidente della Provincia Barbara Paron, che si complimenta per il “lavoro egregio” con i “coraggiosissimi amministratori”: “Ci vuole infatti una regione che abbia voglia di provarci e di investire in tal senso” affermano i consiglieri regionali Pd Paolo Calvano e Marcella Zappaterra, che ci tengono a precisare come “questo sia solo l’antipasto”.

Oltre alla già assicurata replica del progetto la prossima primavera, “lo step successivo sarà quello del motore elettrico – anticipa Calvano –: bisogna agire sul tratto che collega Bondeno a Codigoro, e lavorare su tutte le tipologie di infrastrutture, dal treno, al bus, alla bicicletta. Che unitamente all’idrovia possono davvero creare un sistema fruibile da tutti”. E il turismo “è una piacevole conseguenza – constata l’architetto Fortini, ideatore del progetto – di un grande sistema ecosostenibile che fondamentalmente è pensato per i cittadini e la loro quotidianità”.

Grande successo anche per lo ‘Spal Boat’, che replicherà in occasione del prossimo match contro il Napoli questa domenica: alle 12.30 sarà infatti a disposizione un’imbarcazione – un po’ più piccola della precedente – per poter raggiungere, assieme al trasporto pubblico, lo stadio Mazza ‘via acqua’.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi