Mer 16 Ott 2019 - 2703 visite
Stampa

Morta contro un platano, il dolore 13 anni dopo

Messa in ricordo di Rossella Toschi, vittima di un incidente come i tre ragazzi a Vigarano e il 66enne Zaniboni a Massa Fiscaglia

Ostellato. Domenica 20 ottobre, alle 10 presso la chiesa di Campolungo di Ostellato, sarà celebrata una messa per ricordare il 13° anniversario della tragica scomparsa di Rossella Toschi, avvenuta sulla Sp 1 Ferrara-Comacchio, in seguito a un incidente stradale contro il platano, come di recente accaduto ai tre ragazzi a Vigarano Mainarda e quello di lunedì a Massa Fiscaglia, in cui ha perso la vita il 66enne Carlo Zaniboni.

“Dopo il grave incidente, l’undicesimo dei dodici mortali registrati nel 2006 – ricorda Luigi Ciannilli, già presidente del comitato per la sicurezza stradale ‘F. Paglierini’ – facendo così assurgere il Comune di Ostellato al 1° posto in Europa per numero di incidenti stradali mortali sul territorio di uno stesso Comune per ogni 100mila abitanti, è stato posizionato un guard-rail che, come negli altri casi, avrebbe potuto salvare la vita dei poveri malcapitati”.

L’allora operante comitato “Paglierini” sin dai mesi di marzo e aprile 2006, segnalò alle competenti autorità, locali e provinciali – grazie ai dati delle rilevazioni in tempo reale dei sinistri stradali – che si stava registrando su quel territorio un “esponenziale incremento degli stessi rispetto agli anni precedenti e alle altre realtà territoriali della Provincia. Ma senza ottenere ascolto, anzi ci piovvero addosso incredibili critiche tacciandoci di fare speculazione “politica”. E solo dopo la morte di Rossella vennero collocati, lungo la stessa Sp 1, cartelli di pericolo oltre le normali dimensioni”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi