Gio 3 Ott 2019 - 7007 visite
Stampa

Ecobonus, la senatrice Boldrini (Pd) raccoglie l’appello della Cna

"Siamo al lavoro. E per essere certi di conseguire un risultato, ci stiamo muovendo su due fronti"

«Siamo al lavoro. E per essere certi di conseguire un risultato, ci stiamo muovendo su due fronti». Così la senatrice Pd, Paola Boldrini, risponde all’appello lanciato dal direttore provinciale Cna, Diego Benatti, che ai senatori ferraresi ha esplicitamente chiesto di intervenire – in materia ecobonus – per l’abolizione dell’articolo 10 del decreto Crisi di impresa, che prevede sconti in fattura ai clienti su prestazioni relative all’efficienza energetica e al rischio sismico.

Un ‘lusso’ che secondo Cna le piccole e medie imprese, per motivi di liquidità, non possono permettersi.

Boldrini declina: «Abbiamo ben presente la questione, per questo stiamo predisponendo un emendamento teso ad abolire, come chiede Cna, l’articolo 10 (comma 1, 2, 3). L’auspicio è che venga accolto in commissione».

E se così non dovesse essere, è previsto un piano B. «Stiamo predisponendo un secondo emendamento per la detrazione delle spese su 5 anni, con danari bonificati direttamente sul conto corrente del cliente». Con vantaggio dunque di quest’ultimo e dell’impresa, che – sintetizzando – non si sostituisce allo Stato.

Boldrini è fiduciosa: «I limiti dell’articolo 10 e le conseguenze per il tessuto produttivo sono state evidenziate. Io, accogliendo le richieste di Cna, confido che ci sia la massima disponibilità da parte di tutti i colleghi a rivedere e migliorare il decreto».

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa