Mer 25 Set 2019 - 1290 visite
Stampa

Piano Aria, novità in vista per le misure antismog

Domeniche ecologiche da concordare con le associazioni di categoria, misure emergenziali e libera circolazione dei diesel Euro 4

Due domeniche ecologiche al mese, nessuna differenza tra primo e secondo livello nelle misure emergenziali e libera circolazione dei Diesel Euro 4. Sono le novità del nuovo Piano Aria Integrato Regionale 2020, in vigore dal 1° ottobre fino al prossimo 31 marzo, discusse e approvate dopo tre ore di assemblea in via Aldo Moro.

Presente al tavolo anche l’assessore all’Ambiente Alessandro Balboni che raccoglie con favore le nuove disposizioni antismog e si dice “soddisfatto che la Regione abbia recepito alcune nostre segnalazioni fatte in passato”.

In attesa che il sindaco Alan Fabbri emetta l’ordinanza il 1° ottobre, data dalla quale sarà appunto operativo il Pair, l’assessore anticipa le novità che riguarderanno anche Ferrara, a partire dalle domeniche ecologiche, che passano da una a due mensili.

“In passato si tenevano in maniera canonica ogni prima domenica del mese – ricorda Balboni – mentre noi intendiamo aprire un dialogo con le associazioni di categoria per concordare le date in base a manifestazioni, partite Spal e altri eventi sportivi che possano incidere sulla qualità dell’aria e sulla mobilità”.

In secondo luogo, viene superata la misura emergenziale di primo e secondo livello: “Dopo tre giorni consecutivi di sforamenti di Pm10 entrano in vigore tutte le misure emergenziali” conferma Balboni.

E “per evitare la confusione generata lo scorso anno” in merito al blocco anti polveri sottili, il divieto dei Diesel Euro 3 viene riconfermato mentre i Diesel Euro 4possono circolare normalmente, ad eccezione delle giornate in cui vigono le misure emergenziali”. Un provvedimento che “mette finalmente ordine dopo il ritiro del divieto dell’ottobre 2018″.

È soprattutto quest’ultima manovra a inorgoglire l’assessore all’Ambiente e di riflesso l’intera amministrazione: “Sono contento che la battaglia sui Diesel Euro 4 portata avanti da Alan Fabbri, al tempo consigliere regionale, sia stata accolta e che ora possa firmare l’ordinanza da sindaco. È stato un profeta sulla giustizia della proposta”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi