Ven 20 Set 2019 - 940 visite
Stampa

Restituire un giorno di lavoro perso per la nevicata? Questa è finanza creativa

Egregio direttore,

ho letto con attenzione l’articolo “Scuole chiuse per neve: un anno e mezzo dopo i dipendenti dovranno ‘restituire’ un giorno di lavoro” e volevo esprimere pubblicamente un forte senso di perplessità in relazione alle parole espresse dal dirigente al personale del Comune di Ferrara. Perplessità determinata dal fatto che il dirigente sostiene che le insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori non hanno un obbligo orario nei confronti del datore di lavoro a differenza delle insegnanti comunali.

Tale affermazione mi induce a ricordare i tempi della “finanza creativa” . Oggi creativamente si afferma, senza vergogna aggiungerei, che un dipendente pubblico di un ministero non è obbligato a rendere un’orario predeterminato mentre un’altro dipendente pubblico, in questo caso di un Ente Locale invece si.

Pensavo di averle sentite tutte ed invece, evidentemente, sarò costretto a dover rivedere le mie posizioni.
Cordiali saluti

Natale Vitali
CGIL – Fp

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi