Mer 11 Set 2019 - 2216 visite
Stampa

Bondeno premia la ‘sua’ bodybuilder internazionale

Valentina Benatti porterà i colori della città matildea a Miami. Bergamini: "Sposiamo il suo messaggio di sport sano" 

Bondeno. Valentina Benatti è campionessa italiana di body building “natural”, ovvero di quel genere di attività fisica che serve a scolpire il corpo in modo “armonico”, senza l’uso di sostanze anabolizzanti vietate come, purtroppo, nel passato si è visto fare in diverse situazioni. Il suo messaggio di una pratica sportiva basata sull’onestà e sulla salute veicolata dallo sport è stato sposato anche dell’amministrazione comunale di Bondeno.

«Valentina è l’esempio di un body building che mette al centro la pratica sportiva, la competizione onesta e che veicola il messaggio dello sport in giro per il mondo. Per questo motivo, siamo lieti che la sua avventura di gara arrivi a Miami, dove il 26 ottobre gareggerà per il campionato del mondo», dice il sindaco Fabio Bergamini.

Il primo cittadino ha incontrato in municipio l’atleta di 32 anni di Bondeno, che ha sbaragliato nell’ultimo anno e mezzo la concorrenza in tutte le gare cui ha partecipato: prima nella selezione “Nord” della categoria “Figure”, per il Fcfn, e salita sul gradino più alto del podio anche nella categoria “Figure Small” ai nazionali svoltisi a Pieve di Cento lo scorso giugno, dove ha conquistato anche il titolo negli “assoluti”. Guadagnandosi la pro card per gareggiare per il circuito Dfac degli atleti professionisti, che la porterà a Miami il prossimo ottobre.

«Il mio obiettivo – dice Valentina Bneatti – è quello di fare capire l’importanza di un body building “natural”, senza l’uso di sostanze, che mantiene l’armonia del corpo, senza sformarlo nel corso dell’attività, e che è sinonimo di salute. Rispetto a chi fa uso di sostanze – precisa l’atleta matildea – i costi del nostro circuito sportivo sono più alti, perché ad ogni salita in pedana ci sono controlli anti-doping severissimi. Sicuramente, questa è una pratica sportiva che sarebbe stata impensabile solo alcuni anni fa». E che Valentina Benatti sta portando avanti con il suo allenatore, Denis Kokanovic.

Per lei, tra poche settimane, si aprirà un palcoscenico mondiale, e il Comune ha deciso di patrocinare soprattutto il suo impegno di diffusione di una cultura sportiva, perché veicola un messaggio di «correttezza e attività rivolta alla salute». «Va premiata la dedizione – aggiunge il vicesindaco Simone Saletti – che ha permesso a Valentina di raggiungere in poco tempo questi risultati».

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi