Ven 16 Ago 2019 - 18046 visite
Stampa

Jova Beach Party, c’è l’ordinanza per la chiusura della Romea

Stop al traffico dalle 23.30 alle 3 per tutti gli utenti, esclusi i mezzi di soccorso. Divieto anche per la vendita di bevande in vetro e lattine

La chiusura della Romea per la notte di martedì 20 agosto sta facendo impensierire più di un automobilista ma il provvedimento è già stato preso per favorire il deflusso del pubblico del Jova Beach Party.

È arrivata anche l’ordinanza emessa da Anas che dispone la chiusura del tratto della statale da Casalborsetti a località Collinara (dal km 12+900 al km 27+900) dalle 23.30 alle 3. Lo stop al traffico interesserà tutti gli utenti tranne i mezzi di soccorso.

L’istituzione della chiusura temporanea con possibilità di anticipo o posticipo dell’orario che sarà deciso dal dirigente responsabile dell’ordine pubblico della questura di Ferrara prevede la deviazione della circolazione stradale su percorsi alternativi.

Il traffico con direzione Sud (verso Ravenna) verrà deviato all’altezza del km 27+900 della Romea lungo il raccordo autostradale Ferrara-Porto Garibaldi in direzione della Ss 16 “Adriatica”, dove troverà la necessaria segnaletica di modifica della viabilità e il presidio delle forze dell’ordine.

Il traffico con direzione Nord (verso Venezia) verrà deviato in corrispondenza del km 12+900 della Romea (rotatoria di Casalborsetti) in direzione della Ss 16 “Adriatica”, anche in questo caso con la necessaria segnaletica di modifica della viabilità e il presidio delle forze di polizia.

Il Comune di Comacchio ha emesso anche l’ordinanza di divieto di vendita per asporto e consumo di tutte le bevande in contenitori di vetro o in lattina nei centri abitati di Porto Garibaldi, Lido degli Estensi e Lido di Spina. Un’ordinanza varata dal sindaco per “assicurare il rispetto delle norme di civile convivenza e prevenire il verificarsi di eventuali fenomeni e comportamenti in grado di minacciare la sicurezza urbana e la pubblica incolumità, nonché di porre a rischio il decoro urbano ed ambientale, tutelando pertanto sia le persone che il territorio”.

Il divieto è in vigore per i titolari di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, di attività commerciali di vendita di cui al D. Lgs. n. 114/98, compresa la vendita con distributori automatici, di attività artigianali operanti nel settore alimentare (quali gastronomie, rosticcerie, pizzerie e piadinerie da asporto etc.), dei circoli privati, nonché di attività di commercio su area pubblica, ubicati all’interno dei centri abitati di Porto Garibaldi, Estensi e Spina, al fine di evitarne l’abbandono generalizzato e diffuso con i conseguenti pregiudizi e danni alla sicurezza urbana, alla pubblica incolumità e al decoro urbano e ambientale.

Il divieto è esteso a chiunque di introdurre o consumare bevande in contenitori di vetro o lattine o altri contenitori idonei ad offendere, all’interno dell’area della manifestazione del Jova beach Party denominata ‘zona rossa‘.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi