Mar 13 Ago 2019 - 1837 visite
Stampa

Igor vuole scontare la pena in Italia. L’avvocato: “Molto probabile”

Il killer serbo ha confidato la sua speranza durante una visita nel carcere spagnolo dove è detenuto

Norbert Feher, alias Igor il Russo, autore dei due omicidi di Valerio Verri e Davide Fabbri in Italia e di altri tre assassini in Spagna ha espresso la volontà di proseguire la sua detenzione in Italia. Si tratta della condanna all’ergastolo comminata dal tribunale di Bologna per i due delitti dell’aprile del 2017.

È quanto ha fatto sapere il suo avvocato difensore che lo segue nella causa spagnola, Juan Manuel Martín, che gli ha fatto visita nel carcere di massima sicurezza di Zuera giovedì scorso.

La notizia viene riportata dal giornale La Comarca (e ripresa da Repubblica Bologna), che fa sapere come Martín consideri «muy probable» che l’Italia solleciti l’estradizione del killer serbo una volta terminato il processo pendente presso le autorità giudiziarie spagnole.

Igor è detenuto da metà dicembre del 2017, quando venne catturato dopo aver ucciso due agenti della Guardia Civil e un allevatore e dopo una fuga in auto durante la quale rimase ferito in un incidente e perse i sensi.
In questi giorni la giustizia spagnola ha chiuso la fase istruttoria dell’inchiesta sui crimini commessi nel Paese iberico e per il 17 settembre le parti sono convocate dinnanzi al giudice: il processo, dovrebbe cominciare entro la fine dell’anno o all’inizio del 2020.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi