Gio 18 Lug 2019 - 1939 visite
Stampa

Leone, raccolta fondi per aiutare il gattino abbandonato

A Coda Alta ha sostenuto 2mila euro di spesa per il ricovero in clinica: "Il peggio è passato, ma ci sentiamo affogare"

Un appello per aiutare il gatto Leone, maine coon di due anni, recuperato e salvato insieme ad altri tre mici su segnalazione della Polizia Municipale in stato di abbandono, in gravi condizioni igieniche, denutrito e infestato dai parassiti. È quello lanciato dall’associazione A Coda Alta che gestisce il gattile comunale dove ha accudito i quattro gattini abbandonati.

Mentre gli atri tre mici hanno iniziato a riprendersi, le condizioni di Leone sono parse subito più preoccupanti: la forte denutrizione e l’anemia causata dall’infestazione da pulci hanno provocato un serio stato di debolezza.

Dopo vari ricoveri e vari esami effettuati da dove è risultata una situazione generale pessima (quasi tutti i valori non nella norma) e aver effettuato le terapie prescritte, Leone ha avuto un tracollo ed è stato necessario ricoverarlo presso una clinica dove è rimasto ricoverato per sei giorni per effettuare l’iter diagnostico per abbattimento, anoressia, scolo nasale, stomatite, ptosi mandibolare e asma allergica.

La situazione è migliorata e Leone è stato dimesso con un sondino esofageo che i volontari di A Coda Alta stanno utilizzando per alimentarlo, in attesa dei risultati di ulteriori indagini.

“Leone se l’è vista davvero brutta, ancora non sta bene però diciamo che al momento il peggio è passato e speriamo di riuscire a rimetterlo in sesto. Ci saranno altre visite e altri esami da effettuare” spiegano dall’associazione che ha affrontato una spesa di circa 2000 euro (documentabili con fatture); “una somma ingentissima, in un periodo molto difficile per il gattile che quotidianamente deve affrontare arrivi di cucciolate e gatti feriti”.

Per questo è stata lanciata una raccolta fondi: “Chiunque voglia darci una mano a tamponare un po’ la situazione facendoci una donazione, per noi significherebbe davvero prendere davvero un po’ di respiro in un momento in cui ci sentiamo veramente affogare. Vi ringraziamo di cuore, anche da parte di Leone”.

Ecco i dati: conto corrente postale NUMERO: 5619271 intestato a A.A.A. A CODA ALTA ONLUS – IBAN: IT60T0760113000000005619271 oppure conto corrente bancario CREDEM Ferrara Ag. 2-intestato a A.A.A. A Coda Alta – IBAN: IT 20 M 03032 13001 010000002595 con causale LEONE.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi