Sab 6 Lug 2019 - 2366 visite
Stampa

Tutela degli animali, il nuovo Assessorato rinforza il divieto dei fuochi d’artificio al parco urbano

Balboni rassicura le associazioni sul divieto di spettacoli pirotecnici o rumorosi nella zona dei canili e gattile: richiesta un'assunzione di responsabilità

Alessandro Balboni

Mai più fuochi d’artificio al parco urbano. Lo prevede già il regolamento comunale ma è stato disatteso dagli organizzatori della festa della Curva Ovest e tanto basta al neo assessore alla Tutela degli animali, Alessandro Balboni, per correre ai ripari e ribadire il “divieto di effettuare fuochi pirotecnici nelle aree e nelle zone dove sono ubicate strutture pubbliche di ricovero di animali, nel rispetto dell’ambiente e degli animali stessi”.

Le rassicurazioni sono giunte durante l’incontro richiesto dalle associazioni di tutela animali A Coda Alta, Avedev, Gata, Enpa, Lav, Lipu, Lega per la Difesa del Cane e Oipa con l’assessore Balboni sul mancato rispetto del divieto, già segnalato dal consigliere Pd Davide Bertolasi.

I botti esplosi sabato sera al parco urbano hanno terrorizzato gli animali, proprio nella zona in cui sorgono le uniche quattro strutture di ricovero per animali: due canili, il gattile, che ospitano complessivamente oltre 300 animali, e il Giardino delle Capinere.

L’assessore ha confermato le finalità e la validità di quell’articolo, approvato dal consiglio comunale nel marzo 2018 ad integrazione del regolamento comunale di tutela degli animali, ritenendo sbagliata l’effettuazione di fuochi e botti avvenuta la sera di sabato scorso.

Non solo: è stata infatti ravvisata la necessità di richiedere, d’ora in poi, agli organizzatori di qualunque iniziativa o manifestazione si svolga nel parco urbano una formale assunzione di responsabilità che in quell’area non potranno essere effettuati spettacoli pirotecnici o rumorosi di alcun tipo, prevedendo la vigilanza degli organi di controllo.

Una manifestazione di rispetto e tutela degli animali – che non implica il divieto di svolgere iniziative in quella zona – che ha soddisfatto le associazioni presenti. Entro il mese di luglio l’assessore Balboni convocherà la consulta comunale delle associazioni per tracciare un percorso di lavoro nell’ottica di un maggior impegno e sensibilizzazione ad affrontare i molteplici aspetti della tutela e del benessere degli animali.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi