Ven 5 Lug 2019 - 68 visite
Stampa

Bper, approvato l’aumento di capitale

Assemblea straordinaria dei soci a Modena. Via libera alle delibere del cda

Approvata la proposta di attribuzione al consiglio di amministrazione della facoltà di deliberare, entro il termine del 31 dicembre 2019, un aumento del capitale sociale a pagamento per un importo massimo complessivo di 171.708.624 euro.

L’aumento di capitale, riservato in sottoscrizione esclusiva a Fondazione di Sardegna mediante l’emissione di 33.000.000 azioni ordinarie Bper da liberarsi in natura in un’unica soluzione mediante conferimento di 10.731.789 azioni ordinarie Banco di Sardegna Spa, è la manovra più importante approvata con il 99,94% dei voti (corrispondenti al 35,08% del capitale sociale complessivo) dell’assemblea straordinaria dei soci Bper riunitasi il 4 luglio a Modena.

Via libera anche alla proposta di attribuzione al consiglio di amministrazione della facoltà, da esercitarsi entro l’anno, di emettere un prestito obbligazionario convertibile Additional Tier 1, per un importo complessivo massimo di nominali 150.000.000 euro, da offrire integralmente in sottoscrizione a Fondazione di Sardegna e conseguentemente di aumentare il capitale sociale a pagamento, in una o più volte e in via scindibile, per un importo complessivo di massimi 150.000.000 euro, a servizio esclusivo ed irrevocabile della conversione di tale prestito obbligazionario mediante emissione di massime 35.714.286 azioni ordinarie Bper.

Approvata inoltre la proposta di attribuzione al cda della facoltà, da esercitarsi entro il 30 giugno 2020, di aumentare in una o più volte, in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione il capitale sociale per un importo massimo complessivo di 40.993.513,60 euro, mediante emissione di un numero massimo di 7.883.368 azioni ordinarie Bper, il cui valore di emissione sarà determinato dal consiglio di amministrazione in conformità alle previsioni di legge, a servizio di un’offerta pubblica di scambio avente ad oggetto azioni di risparmio Banco di Sardegna.

E ancora: approvata la proposta di attribuzione al consiglio di amministrazione, per un periodo di cinque anni dalla data della deliberazione assembleare, della facoltà di aumentare il capitale sociale, in una o più volte, a pagamento, in via scindibile, con esclusione del diritto di opzione, per un importo complessivo massimo di 13.000.000 euro, mediante emissione di un numero massimo di 2.500.000 azioni ordinarie della società, il cui valore di emissione sarà determinato dal consiglio di amministrazione sempre in conformità alle previsioni di legge.

La Banca Centrale Europea (Bce) ha rilasciato il provvedimento di accertamento sulle modifiche statutarie ex artt. 56 e 61 del D. Lgs. 1 settembre 1993 n. 385 (Tub).

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi