Mer 19 Giu 2019 - 39 visite
Stampa

Pagine Verdi con l’entomologo Claudio Venturelli

Venerdì 21 giugno nella sede della Scuola di Musica Moderna parlerà del suo libro "L'innocenza della zanzara"

Le città, siano esse metropoli o piccoli centri urbani, sono un micro-ecosistema abitato da una miriade di specie animali e vegetali. Dopo l’emozionante viaggio intrapreso a marzo con la guardia forestale statunitense Mark Bays, che ha raccontato a Wunderkammer la storia dell’olmo sopravvissuto al grave attentato terroristico del 1995 a Oklahoma City, il laboratorio Pagine Verdi continua venerdì 21 giugno con Claudio Venturelli. L’entomologo e giornalista, partendo dal suo ultimo libro “L’innocenza della zanzara”, inviterà i presenti a una riflessione sulle caratteristiche dell’ecosistema urbano, focalizzandosi in particolare sulla convivenza antica tra uomo e insetti.

L’incontro, che si terrà nell’aula magna “Stefano Tassinari” della Scuola di Musica Moderna (Palazzo Savonuzzi, via Darsena 57), fa parte di Pagine Verdi, un laboratorio con ospiti di caratura internazionale attivi nell’ambito della cultura ambientale a cura di Nuova Linfa Aps e Basso Profilo. La partecipazione, a offerta libera, è riservata ai soci dei due soggetti promotori. Sarà possibile tesserarsi all’inizio di ciascun appuntamento. L’evento è anche su Facebook.

“Il nostro giardino e la nostra casa – spiega Venturelli – sono un ambiente che condividiamo con altri animali, alcuni possono essere nostri coinquilini volontari, come il gatto o il cane, altri sono ospiti che vengono a trovarci senza essere invitati, mosche, zanzare, vespe, formiche e tanti altri”. Durante il laboratorio si individueranno “strategie per convivere nel modo migliore con questi ospiti indesiderati, partendo dalla conoscenza delle caratteristiche biologiche e comportamentali degli insetti, per arrivare all’individuazione di sistemi di prevenzione e di lotta capaci di impedire una loro eccessiva presenza”.

A conclusione dell’appuntamento, nella piazza sul fiume difronte Palazzo Savonuzzi, l’imperdibile concerto blues, swing e country del Double neck & friends. Roberto Formignani e Lorenzo Pieragnoli alla chitarra, Flavio Piscopo alle percussioni, Roberto Poltronieri al basso acustico e Ambra Bianchi al flauto.

Il concerto è parte del programma della quarta edizione di Un fiume di Musica a cura dell’Amf in collaborazione con il Consorzio Wunderkammer, il patrocinio del Comune di Ferrara e la partecipazione del battello fluviale Nena.

Basso Profilo si apre alla nuova collaborazione con Nuova Linfa, associazione di promozione sociale nata dal comune intento e dalla ventennale esperienza di alcuni professionisti, a vario titolo impegnati settore dell’arboricoltura ornamentale, forestale e dell’ambiente, decisi a sviluppare un inedito percorso di divulgazione e diffusione delle più recenti acquisizioni scientifiche, delle buone pratiche e delle nuove sensibilità alla collettività, in modo comprensibile per tutti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi