Gio 13 Giu 2019 - 2289 visite
Stampa

Strade al veleno, otto Comuni ferraresi si costituiscono parte civile

Dopo vari intoppi, aperto finalmente il processo a Venezia per l'uso di un conglomerato bituminoso spacciato per ecologico che sarebbe invece stato realizzato con rifiuti tossici

Finalmente non ci sono stati intoppi e questa volta si è potuta celebrare a Venezia l’udienza iniziale per il processo sulle “strade al veleno”. Otto dei dodici Comuni coinvolti del Ferrarese hanno formalmente presentato l’atto di costituzione di parte civile: Ferrara e Argenta tramite l’avvocato Riccardo Caniato; Copparo, Bondeno, Vigarano e Codigoro tramite l’avvocato Denis Lovison e poi Comacchio e Mesola tramite l’avvocato Sebastiano de Feudis. Oltre a loro ci sono vari altri enti locali e associazioni ambientaliste, per una cinquantina circa di parti.

Alla sbarra vi sono tre imprenditori veneti accusati di avere, a vario titolo, gestito in maniera illecita rifiuti, utilizzati per la realizzazione di un conglomerato bituminoso (“concrete green”) a basso dosaggio di cemento, contenente in realtà sostanze nocive oltre i limiti di legge, impiegato su diverse strade interpoderali tra Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia.

L’udienza è stata aggiornata al 30 ottobre, quando si discuterà sulle eventuali richieste di estromissione delle parti civili presentate dalle difese degli imputati.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi