Sab 27 Apr 2019 - 1037 visite
Stampa

Salvato da infarto muore due mesi dopo in ospedale

L'81enne Lino Cavallini è deceduto a Cona dopo il ricovero. I funerali oggi ad Argenta

Lino Cavallini

Argenta. La sua è stata una morte naturale, ma fa comunque notizia. Si tratta della scomparsa di Lino Cavallini, 81 anni, deceduto mercoledì in ospedale a Cona, a seguito di un infarto che lo aveva colpito in pieno centro ad Argenta, il 20 febbraio scorso.

Un malore improvviso lo fece cadere esanime a terra, in via Matteotti, proprio di fronte al palazzo comunale. Grazie al pronto intervento del vicecomandante della polizia municipale Riccardo Tumiati, aiutato nei soccorsi da due cittadini, Giacomo Schiavi e Salvatore Ingluvi (tutti e tre premiati con encomi al valore e senso civico), l’anziano aveva ripreso a respirare e il suo cuore a battere. E’ stato rianimato con il massaggio cardiaco e il supporto del defibrillatore, prelevato dalla vicina sede dei vigili urbani.

L’uomo ha poi ripreso coscienza ed è stato quindi trasportato a bordo di un’ambulanza del 118 al Sant’Anna. Dove però, purtroppo, due mesi dopo circa ha cessato di vivere.

I funerali sono previsti per oggi sabato 27 aprile. Alle 10, alla camera ardente del Mazzolani-Vandini, la salma verrà trasferita in duomo per la messa di suffragio. Poi all’impianto crematorio di Molinella. Cavallini lascia nel dolore la moglie, i tre figli, nipoti e famigliari tutti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi