Mer 17 Apr 2019 - 961 visite
Stampa

Modonesi, un programma ‘animalista’: esenzione dalla Tari per chi adotta in canile

Tra le idee lanciate dal candidato, anche la compartecipazione alle spese veterinarie e la creazione di un 'cimitero' pubblico per gli amici a quattro zampe

Continua il tour ‘programmatico’ di Aldo Modonesi, che in queste settimane sta presentando le proprie proposte elettorali divise per diverse tematiche a ogni incontro. Questa volta insieme al candidato in consiglio comunale Davide Bertolasi, Modonesi parla di politiche per una città ‘pet friendly’, ovvero a portata di animale domestico: di conseguenza la discussione verte sull’apertura di spazi verdi, politiche per i volontari delle associazioni animaliste e altre iniziative ideati per chi è o vuole diventare proprietario di cani, gatti o altri animali da compagnia.

Tre, in particolare, le proposte che potrebbero trovare consenso tra questo elettorato: la creazione di una ‘Cittadella degli Animali’, per dare sepoltura agli amici a quattro zampe, l’esenzione dal pagamento della Tari per chi adotterà un cane dal canile municipale e un bando per la compartecipazione alle spese veterinarie.

“In questi anni – afferma Modonesi – il lavoro delle associazioni e dei volontari che si occupano degli animali abbandonati si è fatto più puntuale ma anche più costoso, perchè sono cambiate le normative igienico-sanitarie e questo ha portato a nuovi investimenti e assunzioni, con costi di gestione che pesano sulle associazioni. Per questo sono necessarie più risorse per supportare il loro lavoro”. Tra i centri che verrebbero ‘premiati’ da queste politiche, oltre a gattili e canili, anche il Giardino delle Capinere della Lipu, che si occupa di tutela degli uccelli.

Agli aiuti alle associazioni animaliste, Modonesi aggiunge un insieme di proposte per i privati o da realizzare nelle aree pubbliche: “Il nostro programma prevede di aumentare le aree di sgambamento per cani e di rendere ancora più operativa la consulta animalista, oltre a istituire la figura del garante degli animali. Inoltre vogliamo far diventare realtà il discorso sulla ‘cittadella degli animali’: l’area c’è già, quella dell’ex inceneritore di via Conchetta, che può diventare un punto di riferimento per gli amanti degli animali vista anche la presenza a poca distanza delle Leghe del Cane e del Gatto”.

Per quanto riguarda l’esenzione dalla Tari per chi adotta un cane in canile, che dovrebbe durare per tutta la vita dell’animale, Modonesi afferma che “si tratta di un progetto importante che ci mette nelle condizioni di andare incontro alle necessità del nostro canile”. Altro discorso è quello sulla compartecipazione alle spese veterinarie: Modonesi prevede di strutturare un “piccolo bando, da circa 20 o 30mila euro all’anno”, che serviranno però ad arginare il rischio che alcuni padroni, soprattutto quando affrontano difficoltà economiche, trascurino le cure per i propri animali.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi