Mer 20 Mar 2019 - 3151 visite
Stampa

Si staccano calcinacci, limitazioni al traffico dopo le verifiche su un ponte della superstrada

Perizia dei vigili del fuoco sul degrado dei piloni della struttura che attraversa la super a Masi Torello. la Provincia emette un'ordinanza per motivi precauzionali e commissiona nuove indagini

(foto di Alessandro Castaldi)

Masi Torello. La segnalazione da parte di un privato di materiale che si è staccato e subito è scattata la verifica ai piloni di un ponte che attraversa la superstrada Ferrara-Mare.

Si tratta del ponte di Masi Torello, dove in mattinata si sono portati i vigili del fuoco del distaccamento di Portomaggiore e i tecnici della Provincia, impegnati nei rilievi sotto il ponte, e gli agenti della Polizia Stradale. Rilievi che hanno portato poi all’emanazione di un divieto di transito per i mezzi con portata oltre le 3,5 tonnellate con limitazione del traffico a senso unico alternato per tutti gli altri veicoli, con istituzione di limiti di velocità e divieto di sorpasso.

Il distacco di materiale sembra essersi verificato sul lato della superstrada che va in direzione di Ferrara, ma i rilievi sono stati comunque effettuati lungo tutto l’arco del ponte per assicurare l’assenza di danni strutturali pericolosi. Non è stato necessario chiudere il tratto stradale per consentire le operazioni, in quanto i rilievi hanno riguardato i piloni laterali, a bordo strada, ai quali i vigili del fuoco hanno scattato alcune fotografie e controllato le condizioni.

Evidenti i segni di degrado del cemento che, staccandosi nel corso degli anni, ha lasciato ben visibili i tondini in metallo che rinforzano i piloni stessi. Gli esiti delle verifiche sono stati trasmessi alla Provincia, competente per il tratto stradale, che, come anticipato, ha emanato per il cavalcavia un’ordinanza con una serie di limitazioni. in seguito al sopralluogo, infatti, sono state riscontrate condizioni di degrado di elementi strutturali del cavalcavia di proprietà della Provincia, con distacco di calcinacci dalla struttura.

Da qui l’ordinanza che è scattata immediatamente per motivi precauzionali, con lo scopo di tutelare la sicurezza della circolazione veicolare su entrambe le strade: sia sul raccordo autostradale che sulla provinciale. Provvedimento le cui limitazioni avranno durata fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Nel frattempo la Provincia ha affidato, con procedura di somma urgenza, i lavori di rimozione delle parti in calcestruzzo ammalorate, che possono essere motivo di pericolo per la sottostante circolazione veicolare lungo la Superstrada, e parallelamente ha commissionato a una ditta specializzata il compito di eseguire le necessarie indagini strutturali sul manufatto.

Solo dopo l’esito di tali attività, e alla luce delle risultanze dell’indagine specialistica, la Provincia si riserva di adottare le conseguenti decisioni.

Copia dell’ordinanza è stata estesa anche a Comune di Masi Torello, oltre a Prefettura, Questura, carabinieri, vigili del fuoco, Polizia provinciale, Tper e 118 di Ferrara.

(articolo aggiornato alle 18.56)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi