Gio 14 Mar 2019 - 1054 visite
Stampa

Spal, Lazzari in vista della Roma: “Ce la metteremo tutta per ritrovare i tre punti”

Allo Store di via Voltapaletto protagonista il pendolino biancazzurro: "Ci sarà da lottare fino all'ultima giornata di campionato"

di Davide Soattin

Dopo quasi un mese di assenza forzata causa infortunio, in cui la Spal è riuscita a mettere in cascina la miseria di appena un punto in quattro partite, sembra finalmente esser giunta l’ora del tanto atteso e più che mai fondamentale ritorno in campo di Manuel Lazzari.

A darne conferma è lo stesso pendolino biancazzurro, che tra autografi e selfie con i tifosi, durante l’evento organizzato presso lo Spal Store di via Voltapaletto, ha tracciato la propria analisi sull’ultimo periodo: “Questa settimana ho iniziato ad allenarmi con la squadra e ce la sto mettendo tutta, perché non è facile ricominciare al cento per cento. Ovviamente sento ancora qualche dolorino, però mi sto allenando bene, son contento e sicuramente sarò a disposizione per la Roma. Poi deciderà il mister se farmi giocare o meno”.

“Nel corso delle ultime partite ho sofferto veramente tanto, perché siamo in un momento importante della stagione e purtroppo non sono riuscito a dare il mio contributo – ha proseguito la freccia spallina -. Mancano ancora undici partite e siamo tutte lì, in corsa per la salvezza. Sicuramente ci manca la vittoria, e questo si fa sentire soprattutto in casa, ma già da sabato ce la metteremo tutta per ritrovare i tre punti”.

E ancora: “Se siamo preoccupati? Lo siamo come lo eravamo l’anno scorso. E’ il secondo anno che siamo in Serie A, l’anno passato siamo riusciti a non retrocedere e quest’anno dovevamo fare lo stesso tipo di percorso, tant’è che per noi le ambizioni non sono aumentate. Anzi, sapevamo che l’obiettivo del secondo anno era la salvezza e così stiamo facendo, anche se credo ci sarà da lottare come la passata stagione fino all’ultima giornata di campionato”.

A maggior ragione se, calendario alla mano, tutti i potenziali scontri diretti saranno da battagliare lontano dal Mazza: “Magari facciamo meglio fuori casa che a Ferrara, vedendo le ultime partite. A me personalmente però non cambia molto. Certo, davanti al nostro pubblico ha tutto un altro sapore e i nostri tifosi se lo meritano. Ma se la Spal gioca come sa, con grande aggressività e grande ritmo dal primo all’ultimo minuto di ogni partita, potrà mettere in difficoltà chiunque”.

Intanto, proprio ieri pomeriggio, lo stesso Lazzari è stato insignito del premio Sogno Azzurro dalla sezione ferrarese dell’associazione nazionale Atleti Azzurri Olimpici d’Italia, che lo ha scelto come testimonial d’eccezione per sensibilizzare i giovani e trasmettere quei valori sociali che accompagnano ogni sportivo nel corso della sua carriera, come l’impegno, la dedizione, lo spirito di sacrificio e il rispetto degli altri.

“Questo riconoscimento – si legge nel comunicato a firma del presidente Fausto Molinari – viene consegnato agli atleti in attività che hanno saputo realizzare il sogno di vestire la maglia azzurra e lo raccontano attraverso le proprie gesta sportive, con la consapevolezza che lo sport è un patrimonio sociale che appartiene a tutti. Convinti che questa soddisfazione sia solo la prima di una lunga serie della sua carriera sportiva e che tante altre ne seguiranno, siamo convinti che nessuno meglio di Manuel Lazzari rispecchi la cultura dell’impegno sportivo”.

 

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi