Dom 10 Mar 2019 - 645 visite
Stampa

“Ferrara città aperta” con tre gruppi civici

Venerdì 15 marzo l'evento contro ogni forma di razzismo, per il dialogo interculturale e l'inclusione sociale

Ferrara città aperta, contro ogni forma di razzismo, per l’accoglienza, il dialogo interculturale e l’inclusione sociale. Una presa di posizione che in realtà è il titolo di un’iniziativa che animerà la sala macchine del Factory Grisù di via Poledrelli venerdì 15 marzo, a partire dalle 20.30.

L’evento è organizzato dalle assemblee civiche cittadine “Il battito della città”, “La città che vogliamo” e “Addizione civica”.

Alla serata saranno ospiti Roberto Morgantini (Associazione Cucine Popolari di Bologna), Guido Barbujani (docente di Unife, genetista e scrittore) e Leaticia Ouedraogo (attivista e studentessa universitaria a Ca’ Foscari di Venezia).

A fornire le loro esperienze, e per inculcare la cultura delle buone pratiche, si intervalleranno anche Adam Atik (associazione Cittadini del Mondo), Malek Fatoum (associazione Occhio ai Media), Domenico Bedin (associazione Viale K), Elena Buccoliero (responsabile dell’ufficio comunale Diritti dei minori), Marzia Marchi (insegnante) e Viera Slaven (Ufficio immigrati Cgil Ferrara).

L’incontro sarà intramezzato da voci, letture e video sul tema.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi