Dom 13 Gen 2019 - 499 visite
Stampa

In arrivo 1,3 milioni per Ferrara, Cestari e Tomasi: “Dalle parole ai fatti”

I deputati leghisti soddisfatti del lavoro a Roma: "Tanti Comuni beneficeranno dei fondi per la messa in sicurezza"

Un milione e 300mila di euro per i comuni ferraresi, distribuiti in lotti da 100.000, 70.000 e 50.000 a seconda della popolazione. Serviranno per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale. Sono fondi riservati ai comuni sotto i 20000 abitanti e deliberati due giorni fa con un decreto del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Dei contributi beneficeranno 19 comuni della provincia di Ferrara che riceveranno 1,3 milioni di euro dei quasi 400 stanziati dal governo.

A comunicarlo sono i deputati Emanuele Cestari e Maura Tomasi della Lega: “Dalle parole ai fatti non è uno slogan, ma è il modo concreto di lavorare che ci siamo dati a Roma – dichiarano i due parlamentari – portando anche al governo l’attenzione per gli enti locali che le regioni amministrate dalla Lega hanno sempre avuto”.

“Siamo contenti – concludono i deputati del Carroccio – che ci siano tanti comuni ferraresi tra i beneficiari dei 400 milioni stanziati dal vicepremier Salvini. Un ulteriore segnale di attenzione al territorio dopo i fondi per gli azzerati Carife”.

Le risorse potranno essere investite per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e del patrimonio culturale, ma anche per nuovi lavori pubblici o per la manutenzione straordinaria. Sono cifre importanti per il bilancio dei comuni che partono da 50.000 euro per quelli tra i 2.000 e i 5.000, per arrivare fino a 70000 euro destinati a quelli tra i 5 e i 10 mila e 100.000 euro per gli enti compresi tra i 10 e i 20mila abitanti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi