Gio 10 Gen 2019 - 330 visite
Stampa

Lezioni universitarie al Darsena City: Azione Universitaria sostiene l’idea

Manfra: "Permetterebbe agli studenti di Biotecnologie di essere ospitati in uno spazio più idoneo allo svolgimento delle lezioni"

Gli studenti universitari a Ferrara hanno superato quota 20mila e di conseguenza aumenta la richiesta di servizi. Per questo motivo Azione Universitaria ha accolto positivamente la possibile conversione del cinema multisala del Darsena City in aule destinate alla didattica dell’Università degli Studi di Ferrara.

Secondo Edoardo Luigi Manfra, già senatore accademico e ora membro del Cda Unife: “Con questa operazione si permetterebbe agli studenti di Biotecnologie di essere ospitati in uno spazio più idoneo allo svolgimento delle lezioni. La Darsena è una zona con alto potenziale, in un punto strategico e da riqualificare ma a pochi passi dalla stazione e dal polo di ingegneria, un potenziale polo universitario alle porte della città. Questo impedirebbe l’isolamento di centinaia di studenti, che al contrario in questo modo creerebbero un tessuto organico comunitario capace di rilanciare la zona”.

Dello stesso avviso il presidente dell’associazione studentesca Alessandro Balboni, secondo cui “È necessaria un’ampia collaborazione tra amministrazione comunale, Università e noi studenti. La zona della Darsena deve essere riqualificata e noi vogliamo mettere a disposizione le nostre idee, le nostre proposte e la nostra esperienza decennale. A maggio si eleggerà una nuova amministrazione, speriamo sia più disponibile all’ascolto e alla collaborazione di quella attuale, ma a prescindere dai nomi dei candidati e degli schieramenti gli universitari devono essere punto centrale delle proposte politiche”.

Per un errore di battitura una versione iniziale di questo articolo riportava “quota 200mila” anziché quella corretta di 20mila. Ci scusiamo con i lettori e con gli interessati. 

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi