Ven 21 Dic 2018 - 37 visite
Stampa

Giuseppe Ruzziconi rieletto alla presidenza di FederMobilità

L'obiettivo: "Conoscere esattamente la legge per sfruttare in pieno le opportunità degli appalti nel trasporto pubblico"

Giuseppe Ruzziconi

Conoscere esattamente la legge per sfruttare in pieno le opportunità degli appalti nel trasporto pubblico: è questo l’obiettivo principale indicato da Giuseppe Ruzziconi che, appena rieletto presidente di FederMobilità, l’associazione che riunisce le amministrazioni responsabili del governo della mobilità, si appresta ad una nuova stagione nel processo di formazione di enti locali e stazioni appaltanti.

“Continuare l’aggiornamento, l’approfondimento e l’analisi sulle norme che riguardano il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile è la strada da percorrere – afferma Ruzziconi – e con il nostro programma di Short Master – obiettivo le gare del Tpl, giunto ormai al termine, abbiamo riscosso un’alta partecipazione che intendiamo portare avanti anche per il 2019”.

“Come associazione – continua il presidente – abbiamo cercato di trattare gli argomenti che la politica ha reso attuali comela regolazione dei servizi, la liberalizzazione della gestione, l’efficientamento del servizio e delle risorse promuovendo momenti di dibattito e di confronto sui punti di maggiore rilievo i cui esiti poi sono stati posti all’attenzione delle istituzioni italiane”.

Ricostruire lo scenario di riferimento, quindi, nel quale si deve muovere il settore del Tpl sotto il profilo normativo e di regolazione, mettendo in luce il ruolo che gli Enti locali sono chiamati a svolgere per attuare i nuovi provvedimenti approvati.

“Si tratta di novità di grande rilievo – continua Ruzziconi – tali da evocare nel linguaggio degli addetti ai lavori una vera e propria “riforma del Tpl” come non si parlava forse dal D.Lgs 422 del 1997”.

“Prossimo impegno – conclude – sarà il convegno nazionale ‘Gli Enti Territoriali per il futuro del Tpl e delle mobilità. Rafforzare le competenze e riorganizzare le funzioni’, che si terrà il 22 gennaio presso il Campidoglio, un’indagine condotta insieme ad Isfort, che ricostruisce la mappa delle funzioni esercitate dai diversi soggetti “organizzatori” del Tpl autofilotranviario ed evidenzia, in una fase di forte evoluzione del sistema, quali sono i corrispondenti fabbisogni di competenza professionale per far fronte alle nuove funzioni ed esigenze che si vanno delineando nel settore dei trasporti e della mobilità sostenibile”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi