Mer 19 Dic 2018 - 1602 visite
Stampa

Un project financing da 2,7 milioni per far rinascere il Mercato coperto

La giunta comunale valuta positivamente il progetto presentato da un'azienda di Sanremo che non prevede oneri per il Comune

Dopo i tentativi andati a vuoto negli anni scorsi, sembra essersi finalmente acceso il disco verde per la riqualificazione dell’ex Mercato coperto di via Santo Stefano.

La Giunta comunale ha infatti valutato positivamente (con un atto di orientamento) il progetto di fattibilità tecnico economica presentato dalla ditta Giò Costruzioni srl di Sanremo per la progettazione ed esecuzione degli interventi di recupero funzionale, riqualificazione dell’immobile.

La proposta non prevede alcun onere finanziario per il Comune di Ferrara. La soluzione proposta consente l’adeguamento antincendio dell’immobile, risolvendo le problematiche connesse alla presenza delle due attività (esercizi commerciali e uffici). La riqualificazione impiantistica dell’immobile è finalizzata all’utilizzo, da parte del Comune, dei propri uffici e locali con significativo abbattimento dei costi di gestione per le utenze. L’obiettivo è quello di ricollocare gli attuali concessionari (con contratti attivi) negli stessi locali ora occupati, al fine di conservare gli attuali livelli occupazionali, ma anche di creare nuovi posti di lavoro, generati dalle nuove attività.
L’investimento complessivo previsto, interamente a carico della ditta proponente, è di 2.704.650 euro.

“La Giunta ha positivamente accolto la proposta di ‘project financing’ sul Mercato coperto di via Boccacanale di santo Stefano – sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi – una proposta che consentirà di recuperare l’immobile comunale, mantenendo le funzioni commerciali e di uso ad uffici, proseguendo così il percorso di riqualificazione del centro storico avviato in questi anni”.

“Contiamo entro la prossima primavera – afferma l’assessore al Patrimonio Roberto Serra – di emettere un bando in ‘project financing’ per assegnare i lavori e far partire il cantiere relativo al mercato coperto in tempi brevi in modo da restituire alla città uno spazio idoneo e interamente fruibile, più consono alla struttura che già esiste e al contesto urbano”.

Negli anni scorsi ben due bandi per far diventare il Mercato coperto un incubatore di imprese andarono completamente deserti, costringendo in un caso il Comune a restituire alla Regione l’anticipo concesso per un cofinanziamento

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi