Mer 5 Dic 2018 - 2128 visite
Stampa

Fibra ottica, “azioni inefficaci per sistemare i danni all’asfalto”

Interpellanza di Balboni (FdI) per ottenere il ripristino del manto stradale danneggiato dai lavori di posa dei cavi

I danni al manto stradale causati dai lavori di posa dei cavi in fibra ottica continuano a far discutere a Ferrara. Nonostante la presa di posizione dell’amministrazione, che a fine ottobre ha visto gli assessori Serra e Modonesi pretendere risposte dalla società Open Fiber e bloccare 17 autorizzazioni di posa dei cavi, pare che l’azienda non abbia ripristinato l’asfalto alla situazione precedente alla posatura dei cavi in fibra ottica.

A segnalare i “danni che sono tuttora considerevoli in quanto gli interventi di ripristino sono approssimativi e mal eseguiti in diverse vie della città” è il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Alessandro Balboni che denuncia soprattutto la situazione  in alcune zone, come via Righini, dove “le bocche dei tombini prossimi ai punti di posatura della fibra paiono parzialmente occlusi da materiale cementizio, rappresentando un pericolo in quanto impediranno il normale deflusso delle acque piovane”.

Balboni ha quindi presentato un’interpellanza al sindaco e all’assessore delegato per sapere “quali azioni intendano porre in essere, vista l’inefficacia di quelle realizzate finora, al fine di ottenere il totale ripristino dell’asfalto delle vie interessate dalla posatura della fibra ottica che ha provocato danni non indifferenti al manto stradale”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi