ven 14 Set 2018 - 2076 visite
Stampa

Le Frecce Tricolori imbandierano i cieli di Ferrara

La pattuglia acrobatica ha sorvolato il Parco Urbano e il Paolo Mazza, lasciando dietro di sé l'inconfondibile scia

di Simone Pesci

E’ stato un bellissimo omaggio quello che le Frecce Tricolore hanno riservato alla città di Ferrara nella mattinata di oggi (venerdì 14 settembre), quando i cieli estensi si sono colorati, seppur per pochi minuti, di verde, bianco e rosso.

La pattuglia acrobatica ha salutato così il Ferrara Balloons Festival, aprendo di fatto l’ultimo weekend della kermesse. I pony – così sono chiamati i piloti – sono entrati al Parco Urbano Giorgio Bassani provenendo da nord, poi, imbandierando i cieli lasciando dietro di sé l’inconfondibile scia, gli aerei hanno effettuato un passaggio sopra il rinnovatissimo Paolo Mazza, sperando che ciò sia di buon auspicio.

Le Frecce, dopo aver cambiato formazione, hanno quindi effettuato un secondo passaggio sul parco, deliziando il pubblico, rigorosamente con il fiato sospeso e smartphone alla mano per catturare ogni attimo dello spettacolo, con una picchiata che ha fatto alzare i toni degli applausi.

A salutare il passaggio della Pattuglia acrobatica, oltre a due giganteschi palloni aerostatici e alle centinaia di persone che sono accorse al parco con tanti bimbi al seguito, anche i ragazzi dei campus Uisp e le contrade del Palio di Ferrara, che hanno atteso l’esibizione a colpi di tamburo e con il suono delle chiarine.

Un momento unico, magico, che ha saputo deliziare anche i numerosi turisti, giunti all’ombra del Castello per godersi la città a fine estate. Ora non resta che continuare a frequentare il Parco Urbano per gli ultimi giorni del Balloons Festival, sperando che le Frecce tornino presto in città, magari per una vera e propria esibizione.

Il sorvolo ha dato inoltre il via alle celebrazioni per i “100 anni di aviazione a Poggio Renatico”, anniversario che precede di qualche settimana il centenario della vittoria nella Prima Guerra Mondiale.

Il progetto presentato dal generale D.A. Antonio Conserva, comandante del Comando Operazioni Aeree, vedrà protagoniste Poggio Renatico e Ferrara attraverso una serie di eventi celebrativi diffusi su tutto il territorio ferrarese che culmineranno con il raduno di tutto il personale che negli anni ha prestato servizio sulla base.

Le iniziative principali aperte al pubblico sono: una mostra fotografica dal 8 al 19 ottobre presso la Sala d’Onore della Casa Municipale di Ferrara; giovedì 11 ottobre una conferenza presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara che vedrà la partecipazione di un astronauta dell’Aeronautica Militare e del meteorologo Daniele Mocio, volto noto della trasmissione “Unomattina”, seguito in serata dal concerto della Fanfara del Comando della 1^ Regione Aerea di Milano, che in collaborazione artistica con il conservatorio di Ferrara, proporrà al Teatro Comunale “C. Abbado” un percorso musicale che ci condurrà nello “spazio cosmico”.

Infine l’inaugurazione nel parco comunale di Poggio Renatico di un monumento ai caduti dell’aria venerdì 12.
Tutti gli eventi sono gratuiti e prevedono una raccolta fondi per sostenere progetti e iniziative di onlus ferraresi.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi