Ven 20 Lug 2018 - 1106 visite
Stampa

Codigoro commemora l’agente Bellotti anche nelle scuole

Cerimonia nel parco dedicato all'agente di polizia. Nel ventennale verranno coinvolti gli studenti delle medie

Sandro Bellotti

Codigoro. Questa mattina presso il parco Bellotti di Codigoro si è tenuta la commemorazione del ventennale della morte dell’agente scelto Sandro Bellotti, avvenuta appunto il 20 luglio 1998 in autostrada A13 durante il rilievo di un incidente stradale.

Mentre l’agente scelto stava effettuando i rilievi di rito, dopo aver dato assistenza ai feriti coinvolti nel sinistro e messo in sicurezza i mezzi incidentati, è stato travolto da un’auto in transito sulla carreggiata, il cui conducente è entrato nella sede dei rilievi, senza avvedersi della presenza del personale della polizia di Stato, in particolare della polizia autostradale di Altedo.

A soli 27 anni, l’agente Bellotti è deceduto sul posto nonostante gli sforzi dei colleghi e e dei sanitari giunti sul posto per salvarlo.

Da quel giorno, ogni anno, alla ricorrenza, viene celebrata una particolare cerimonia di commemorazione, che vede coinvolte tutte le cariche della Questura di Ferrara e del Comune di Codigoro, compresi i comandanti di ogni forza di polizia presente sul territorio.

Il capo della polizia non manca di inviare una corona di fiori a ricordo dell’agente scelto e un messaggio alla famiglia. Al decennale, il dirigente della Sezione polizia stradale di Ferrara, in accordo con il Compartimento polizia stradale Emilia Romagna e la Questura di Ferrara, si impegnò per mettere a dimora un cippo a ricordo del sacrificio della persona e della famiglia. Il 26 luglio 2008, il Comune di Codigoro gli intitolò l’intero parco cittadino, dove dimora il cippo.

Nel parco che porta il suo nome, si è tenuta la cerimonia del ventennale, alla presenza della famiglia, del questore di Ferrara, del sindaco di Codigoro, del dirigente della polizia di Ferrara, di tutti i comandanti di zona e dell’associazione nazionale polizia di Stato.

Da questa cerimonia, la polizia di Stato, anche attraverso l’associazione nazionale e l’amministrazione comunale, si impegna a programmare una nuova iniziativa che interesserà anche le scuole medie di Codigoro e quindi l’intero plesso scolastico, con l’accordo e l’ausilio del direttore didattico, che ha aderito favorevolmente nel coinvolgere gli studenti.

Questa nuova attività sarà tesa a consegnare la memoria del giovane agente della polizia di Stato alla società di oggi e di domani, in modo che i giovani della comunità possano trarre insegnamento dalla storia e onorare le persone che hanno rinunciato al bene della propria vita a beneficio altrui. I dettagli dell’iniziativa saranno resi pubblici all’inizio dell’anno scolastico dopo aver acquisito le necessità della scuola e di tutti partecipanti all’iniziativa.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi