Gio 29 Dic 2016 - 468 visite
Stampa

Scuola e associazionismo si incontrano alla ‘Befana dello sport’

Il ricavato della serata del 5 gennaio verrà devoluto all’emporio solidale ‘Il Mantello’

(foto di Alessandro Castaldi)

(foto di Alessandro Castaldi)

di Andrea Mainardi

Come ormai vuole la tradizione, anche quest’anno si ripropone un’importante vetrina sportiva come quella rappresentata dalla ‘Befana dello Sport’, arrivata alla ventiseiesima edizione. L’obiettivo è sempre quello di coniugare sport e solidarietà con un occhio di riguardo rivolto ai più piccoli. Il ricavato della manifestazione, che avrà luogo giovedì 5 gennaio al Pala Hilton Pharma a partire dalle ore 19, sarà devoluto all’emporio solidale ‘Il Mantello’. Questa struttura assiste 57 nuclei familiari a rischio di impoverimento fornendo generi di prima necessità in maniera gratuità, a seconda delle varie esigenze.

Il patrocinio all’iniziativa da parte del Comune di Ferrara è testimoniato dall’intervento del responsabile U. O. Sport e Tempo Libero, Fausto Molinari: “è l’occasione per festeggiare le società sportive e promuovere la solidarietà, ringrazio i volontari per l’impegno costante e tutti gli sponsor che rendono possibile questa iniziativa”.

U

U

Tra coloro che hanno creato e sostenuto da sempre la ‘Befana dello sport’ c’è la delegata della sezione Coni Ferrara, Luciana Pareschi: “siamo rimasti io e pochi altri dalla prima edizione, l’obiettivo come sempre sarà quello di creare aggregazione tra le società sportive presenti che saranno ben 33. Cerchiamo di rendere la manifestazione sempre più appetibile ed accattivante. In questo senso avremo la piacevole novità rappresentata dai bambini della scuola ‘Bombonati’ che apriranno la serata con una performance musicale accompagnata da Andrea Poltronieri. Ripeteremo inoltre l’idea dello scorso anno ovvero la ‘Befana all’incontrario’ dove i bambini potranno donare dei giocattoli che, in collaborazione con l’associazione ‘Terra nel cuore’, verranno destinati alle popolazioni terremotate del centro Italia”.

Proprio questo coinvolgimento dei bambini, non sarebbe stato possibile senza il lavoro del dirigente scolastico dell’istituto ‘Bombonati’, Massimiliano Urbinati: “mi piace sottolineare come, in questa occasione, si incontrino le due agenzie pubbliche più importanti ovvero la scuola e l’associazionismo. I valori dello sport sono parte integrante della nostra offerta formativa, partecipare alla ‘Befana dello sport’ con oltre cento bambini sarà un’occasione per creare in loro una maggior consapevolezza ed identità collettiva”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi