Ven 14 Ott 2016 - 893 visite
Stampa

Un angelo di nome Giulia: appello alla solidarietà della città

L'undicesima edizione il 21 ottobre al Pala Hilton. Sul palco tornano Giacobazzi e Poltronieri e arrivano Scintilla Impastato ed Enzo Iacchetti

un angelo di nome giulia-1di Silvia Franzoni

È un appuntamento tradizionale per la città, che lo accoglie calorosa da 11 anni a questa parte: l’associazione Giulia, impegnata da anni in progetti mirati ai bambini del ferrarese colpiti da patologie tumorali, ha ideato lo spettacolo-evento di beneficenza ‘Un angelo di nome Giulia’ nel 2006 registrando presenze crescenti. E quest’anno la location è sempre la stessa: l’appuntamento è al Pala Hilton Pharma (Palazzetto dello Sport) venerdì 21 ottobre, alle 21 – ma le porte apriranno già alle 20.

“È un compleanno importante – presenta l’assessore alla Sanità Chiara Sapigni – l’associazione spegne quest’anno 20 candeline: e il Premio Giulia è un segnale importante che dimostra come l’associazione sia attenta alla rete di enti del territorio”. La targa che sarà consegnata durante la serata – il vincitore, come ogni premio che si rispetti, si scoprirà solo in quell’occasione – è un riconoscimento “da concedere ogni anno a coloro che si sono distinti in atti, iniziative, eventi di volontariato e solidarietà”.

Sul palco del Pala Hilton, come è ormai tradizione, ci saranno gli amici di sempre: Andrea Mingardi, Andrea Poltronieri e Ludovico Creti, tre artisti che arrivano all’appuntamento annuale “con il cuore in mano”. Il nome nuovo invece è la nascente stella del cabaret, direttamente da Colorado, Scintilla Impastato; il ritorno è quello di Giacobazzi, nell’insolita veste di intervistatore, accompagnato da un attore e comico che non ha bisogno di presentazione: Enzo Iacchetti. Alla regia della serata si conferma l’affiatato duo Roberta Girotto e Nicola Franceschini.

un angelo di nome giulia-2La grande famiglia di Giulia, quella che negli anni ha legato associazione, assessorato e una serie davvero numerosa di sponsor fidelizzati, è pronta ad abbracciare la città il 21 ottobre: l’ingresso è a offerta libera. “Una scelta coraggiosa”, sottolinea Andrea Poltronieri: “La serata di grandi nomi costerebbe fior di quattrini se si andasse a teatro, e invece noi vi chiediamo di venire con il cuore”. Un appello che sottoscrive anche Michele Grassi, presidente dell’associazione.

La raccolta fondi legata a questa manifestazione è infatti finalizzata al mantenimento delle figure professionali dello psico-oncologo e pediatra oncologo che accolgono e sostengono il piccolo paziente e la famiglia presso la struttura ospedaliera di Cona. Ma dal 2011 il progetto si è allargato anche alle sedi di Cento, Lagosanto e Argenta, e per festeggiare i vent’anni l’associazione ha dato avvio a un altro progetto, quello di Musico Terapia: “Facciamo tutto questo – conclude Grassi – e per continuare a farlo ci appelliamo al buon cuore dei ferraresi, vi aspettiamo”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi