Mer 14 Set 2016 - 42 visite
Stampa

RemTech arriva fino a Taranto

Una giornata di studi sull'approccio innovativo alla bonifica

Silvia Paparella, geologo e project manager di RemTech

Silvia Paparella, geologo e project manager di RemTech

RemTech Expo, in programma a Ferrara Fiere dal 21 al 23 settembre, ha avuto un’anticipazione a Taranto.

Nella cornice del Castello Aragonese sul Mar Piccolo si è tenuta la giornata di studio intitolata “Bonifica e rigenerazione dell’Area Vasta di Taranto: un approccio innovativo per la creazione di un laboratorio scala 1:1” organizzata dal Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione, Vera Corbelli, in collaborazione con RemTech Expo, l’evento più importante in Europa sulle bonifiche dei siti contaminati e sulla tutela del territorio.

La giornata vede la partecipazione delle principali autorità e imprese specializzate. All’onorevole Alessandro Bratti, presidente della Commissione Bicamerale Ecomafie, il compito di aprire i lavori, mentre al ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gianluca Galletti, è affidata la chiusura della prima sessione di interventi, cui segue la visita alle aree maggiormente compromesse del capoluogo pugliese. Il pomeriggio è, invece, dedicato alle tecnologie e alle soluzioni a minore impatto ambientale per il risanamento dei suoli e delle acque inquinate.

Il seminario segna un ulteriore step dell’accordo siglato lo scorso aprile dal Commissario Straordinario e da RemTech, a partire da un obiettivo ben preciso: realizzare una piattaforma comune che, anche attraverso il contributo delle aziende espositrici di RemTech Expo, favorisca la selezione delle tecnologie migliori e più sostenibili, e la nascita di un laboratorio ambientale in scala 1:1 per la rigenerazione e lo sviluppo dell’area di crisi ambientale di Taranto, misurando direttamente sul campo l’efficacia di questo approccio innovativo.

Come sottolinea il commissario Corbelli, “la vera forza di un popolo si misura nella capacità di rialzarsi anche grazie a strategie unitarie che sappiano coniugare tecnica, economia e società, e di rintracciare l’identità cittadina partendo dalla storia del proprio territorio”. “All’impegno e al complesso piano delle indagini condotte sinora – osserva Silvia Paparella, geologo e project manager di RemTech – devono seguire l’azione e l’avvio di interventi concreti. Per questo sono stati coinvolti RemTech e il know-how altamente qualificato delle imprese ad esso collegate”.

I principali temi affrontati nel corso della giornata di studio saranno, poi, ripresi il 21 settembre alla Fiera di Ferrara, in occasione della prima edizione degli Stati Generali delle bonifiche, cui prenderanno parte il ministro Gianluca Galletti, Teresa Bellanova, vice ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Andrea Gemme, presidente del Comitato Industria e Ambiente di Confindustria, e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi