Dom 10 Apr 2016 - 470 visite
Stampa

Bruciato lo zerbino di Nicola Lodi

Ancora un episodio minaccioso di fronte all’abitazione del leghista

zerbinoAncora un episodio di vandalismo nei confronti di Nicola Lodi, il responsabile sicurezza della Lega Nord. Dopo le scritte minacciose apparse sulla porta di ingresso del condominio dove abita, questa volta mani ignote hanno preso di mira lo zerbino del portone, appiccandogli fuoco.

Ad accorgersene sarebbe stata la moglie di Lodi questa mattina. Il leghista era rientrato a casa ieri attorno alla mezzanotte e l’episodio dovrebbe circoscriversi tra le 2 e le 3 di notte. Subito è stata chiamata la Polizia per i rilievi e le indagini conseguenti.

“Non accuso nessuno – è il commento di Lodi -, ma ritengo che questo fatto vada ricondotto all’attività politica dell’ultima settimana, intensa da entrambi i fronti, sia per noi che per il Pd. Ed è per questo che chiedo a tutti di abbassare i toni”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi