Dom 10 Apr 2016 - 638 visite
Stampa

Bruciato lo zerbino di Nicola Lodi

Ancora un episodio minaccioso di fronte all’abitazione del leghista

zerbinoAncora un episodio di vandalismo nei confronti di Nicola Lodi, il responsabile sicurezza della Lega Nord. Dopo le scritte minacciose apparse sulla porta di ingresso del condominio dove abita, questa volta mani ignote hanno preso di mira lo zerbino del portone, appiccandogli fuoco.

Ad accorgersene sarebbe stata la moglie di Lodi questa mattina. Il leghista era rientrato a casa ieri attorno alla mezzanotte e l’episodio dovrebbe circoscriversi tra le 2 e le 3 di notte. Subito è stata chiamata la Polizia per i rilievi e le indagini conseguenti.

“Non accuso nessuno – è il commento di Lodi -, ma ritengo che questo fatto vada ricondotto all’attività politica dell’ultima settimana, intensa da entrambi i fronti, sia per noi che per il Pd. Ed è per questo che chiedo a tutti di abbassare i toni”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa