Ven 23 Ott 2015 - 289 visite
Stampa

Treni all’ex stazione di Bondeno: “Rischio amianto, avanti con demolizione”

Alan Fabbri (Lega) risponde alla richiesta della consigliera Pd di trasformarli in monumenti: "Non sa di cosa parla"

treni“La rimozione dei treni storici da anni fermi all’ex stazione di Bondeno deve andare avanti speditamente. Abbiamo già accordi in tal senso con l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini, che invitiamo a far rispettare senza ripensamenti. Forse il consigliere Silvia Prodi – che vorrebbe trasformare convogli decadenti in monumenti storici – non lo sa, ma in quei treni c’è un rischio amianto che va approfondito, indagato e che non va sottovalutato”.

A dirlo è il consigliere regionale Alan Fabbri, già sindaco di Bondeno, replicando alla richiesta della consigliera Prodi, che vorrebbe fermare la demolizione dei treni storici in sosta alle porte del paese. “Silvia Prodi dimostra di non conoscere la situazione, pur volendo intervenire sul tema. Quei convogli alimentano degrado, sono rifugio di sbandati e, vista l’età, c’è il rischio della presenza di amianto al loro interno. Da anni aspettiamo che Fer, competente sul tema, intervenga. Se la Regione volesse davvero realizzare qualcosa di culturalmente interessante nella zona dovrebbe investire risorse nella riqualificazione dell’antica stazione, secolare patrimonio di grande interesse storico architettonico. Sono sicuro che il Comune di Bondeno, una volta recuperato l’immobile e le strutture, sarebbe disponibile a prenderlo in gestione e a valorizzarlo come ha sempre dimostrato di saper fare in questi anni”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi