Dom 15 Feb 2015 - 1456 visite
Stampa

La Corte Estense rivive con il Carnevale Rinascimentale

Successo per la rievocazione storica del trionfale arrivo di Anna Sforza in città

Spettacoli carnevaleschi, animazione in maschera, duelli cavallereschi, giochi di fuoco e sbandieratori: non è mancato proprio niente per festeggiare il trionfale arrivo a Ferrara di Anna Sforza, scelta come madrina della quarta edizione del Carnevale Rinascimentale dalla commissione cultura dell’ente Palio in occasione di Expo 2015. Era il 12 febbraio 1491 quando la principessa milanese, novella sposa di Alfonso I d’Este, l’erede al trono ducale, fece il suo ingresso nella città estense. La sua sfarzosa “intrata in Ferrara” è stata rievocata “cum grande ordine e magnificentia” tra centinaia di figuranti delle Contrade dell’ente Palio e festeggiamenti in centro storico. La rievocazione storica del corteo con musici, armati, cavalieri e gentildonne in abiti d’epoca nel giorno più romantico dell’anno, sabato 14 febbraio, è stato il momento più atteso del Carnevale Rinascimentale.

A quel tempo Ferrara accolse Anna Sforza con gioia e simpatia. Un aspetto che non è cambiato molto da allora: tanti i ferraresi e visitatori che hanno seguito il corteo da palazzo Schifanoia fino a piazza Municipale. Dopo l’ingresso in piazza Trento Trieste, salutato dal suono a festa delle campane del duomo grazie ai Campanari Ferraresi che hanno dato vita ad un solenne concerto celebrativo, la rievocazione è continuata all’ombra del palazzo Ducale. Piazza Municipale è stata infatti animata da una commedia burlesca, per diletto della corte, che ha come protagonista un avvinazzato “mastro Gian Barba” (alias Barbagian), che irrompe durante la festa nuziale millantando doti ingegneristiche superiori a quelle di Leonardo da Vinci. La principessa Anna e il fratello Ermes – che conoscevano personalmente il grande genio toscano – mettono dunque alla prova mastro Barba, che annaspa ridicolmente nell’interpretare alcune invenzioni di Leonardo, tra cui le celebri ali d’uccello, disegnate a Milano tra il 1485 e il 1490. Solo la clemenza della neo sposa e della sua Corte eviterà al millantatore la pena della fustigazione per cotanta insolenza, ma non il pubblico ludibrio.

Un’occasione unica, quindi, per immergersi nelle intriganti vicende di Corte e nelle atmosfere eleganti del Rinascimento. Il Carnevale Rinascimentale, organizzato dall’ente Palio in collaborazione con l’amministrazione comunale e con altri partner istituzionali e associazioni culturali, rappresenta un unicum nel panorama nazionale: è uno dei pochi in Italia ad avere solide radici nel XV secolo, legando gli aspetti divertenti della festa ai fasti del Rinascimento, periodo in cui la città, sede della Corte Estense, divenne una delle più importanti capitali europee della cultura.

Ecco il programma minuto per minuto di domenica 15 febbraio, ultimo giorno di festeggiamenti del Carnevale Rinascimentale.

Ore 10 – Palazzo Ludovico il Moro – Museo Archeologico, Via XX Settembre 122 (ingresso libero)
Conferenza “La cosmesi e i luoghi della bellezza al tempo degli Estensi e oggi”
Relatori : Prof. Stefano Manfredini, Prof.ssa Silvia Vertuani, Dott. Gian Luca Lodi e Dott. Francesco Scafuri
Danze rinascimentali “Donne venite al ballo! La Milano di Anna Sforza” a cura dell’associazione Danze Antiche di Milano
Concerto di musica rinascimentale eseguito da Charivari Ensemble
A cura delle Associazioni Bal’danza, Ferrariae Decus, Fidapa, De Humanitate Sanctae Annae, Soroptmist e Università degli Studi di Ferrara

Dalle 11 alle 16 – Via Coperta, Castello Estense
La Contrada del Gusto del Rinascimento nella via Coperta che collega il Castello Estense al palazzo Ducale proporrà piccole soste gastronomiche a cura della Contrada di San Giorgio. Mentre si passeggia in questo esempio di architettura-simbolo del potere estense si potranno gustare le pietanze dal sapore rinascimentale preparate dallo chef 1 stella Michelin del ristorante Don Giovanni e dall’agriturismo Le Occare con vini del territorio forniti dall’azienda vinicola Mattarelli

Ore 12 – Torrione San Giovanni, Corso Porta Mare 112
“Nel Torrione alla Corte di Lionello d’Este”, pranzo rinascimentale in costumeanimato da figuranti in abiti d’epoca, musiche rinascimentali, danze di corte, letture dei poemi più famosi e dalla suggestiva vestizione del cavaliere, a cura del Borgo San Giovanni. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 342 5509040 o scrivere a segreteria@borgosangiovanni.org

Ore 12,30 – Sede della Contrada di San Benedetto, Corso Biagio Rossetti 5
“Alla tavola di Sigismondo”: pranzo con menù rinascimentale nel salone d’Onore della Contrada San Benedetto a cura della stessa contrada. Per informazioni e prenotazioni contattare i numeri 3471635963 o 3666879537

Ore 15 – Palazzo Ludovico il Moro – Museo Archeologico, Via XX Settembre 122
Visita Guidata alla Sala del Tesoro con brevi intervalli musicali e letture dedicate ad Anna Sforza a cura del Gaf (Gruppo Archeologico Ferrarese)

Ore 15.30 – Castello Estense
“Il tesoro perduto”: il tesoro della duchessa Lucrezia è stato rubato. Chi è il colpevole? Dove è stato nascosto? I bambini dai 6 agli 11 anni sono i protagonisti di questa divertente ricerca e per ritrovare il tesoro degli Estensi dovranno affrontare varie prove disseminate tra prigioni e cucine e saloni d’onore, a cura di Itinerando. Prenotazione obbligatoria al numero 0532 299233 o all’email itinerando@provincia.fe.it.

Ore 15 e 17 – Palazzo Schifanoia, Via Scandiana 23
“MascherArte”: laboratori ludico-didattici per bambini dai 4 ai 12 anni per realizzare e decorare maschere in terracotta. Iniziativa a cura di musei Civici d’Arte Antica e associazione Arte.Na con merenda offerta da Coop Estense. Prenotazioni al numero 3284909350 o all’email alessandra@associazioneartena.it

Ore 15.30 – Castello Estense
“Ritratto di Lucrezia Borgia chiaroscuri del mito ferrarese”: visita animata a cura di Teatrortaet. Per prenotazioni contattare il numero 0532 299233 o scrivere a castello.estense@provincia.fe.it

Ore 15.15 – Sala Estense, Piazza Municipale 14
Spettacolo di magia per bambini “Un Carnevale misterioso con la Maga Gaia” acura di Stileventi Group e Ibo Italia onlus. Prevendita presso La terra dell’Orso in via Canonica 1 al numero 0532 248816

Ore 17 – Museo di Casa Romei, Via Savonarola 28
“Una Benigna e graziosa stella: Anna Sforza a Ferrara”. Vicende, curiosità e frammenti biografici di una giovane principessa del Rinascimento italiano a cura di Roberta Iotti, autrice di “Rinascimento spezzato. Vita e morte di Anna Sforza d’Este (1476-1497)”, Modena, Edizioni Terra e Identità, 2006.

Ore 18.15 – Sala Estense, Piazza Municipale 14
“La Grida : Bando sopra le Maschere”. Musiche e cronache di Ferrara nella tradizione post rinascimentale estense con presentazione della ricerca storica e proiezione di un audiovisivo acura del Gruppo Nuova Ricerca Musicale

Ingresso gratuito ai musei civici e statali. A Casa Romei (via Savonarola 30), a fine percorso museale, verrà proiettato a ciclo continuo il documentario di Rai Storia: “La Ducissa. Dai carteggi di Lucrezia Borgia”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi