Mar 3 Dic 2013 - 168 visite
Stampa

Viale K, un aiuto per un Natale al caldo

Il direttore Rinaldi: "Abbiamo bisogno di coperte, lenzuola, cuscini, federe, prodotti per l’igiene e per la prima colazione"

admin-ajax (10)“Il freddo è tornato a colpire spingendo, quasi fisicamente, tanta gente a chiedere riparo presso le nostre strutture di accoglienza”. È quanto afferma Raffaele Rinaldi, direttore dell’associazione “Viale K” che offre servizi di assistenza agli indigenti.

” Riemerge alla luce e dal freddo quella fetta di popolazione invisibile durante il resto dell’anno – afferma -. Per noi accoglierli vuol dire innanzitutto strapparle sicuramente dalla strada e forse dalla morte, affrontando tutte le difficoltà che l’accoglienza richiede. Si tratta di uomini e donne di ogni età e nazionalità, adulti e minori, con una casistica infinita delle problematiche. Oltre ai cosiddetti invisibili ci sono persone disperate a seguito degli sfratti per morosità che, nonostante l’aiuto dei servizi, scivolano impietosamente nell’inferno del disagio e della povertà”.
Con i primi freddi di fine novembre le strutture di accoglienza dell’associazione sono risultate affollate essendo già piene a metà ottobre. “Attualmente accogliamo un centinaio di persone, e ancora ne arrivano per chiedere aiuto – spiega Rinaldi -. Siamo in procinto ad aprire l’appartamento per l’emergenza freddo che potrà dare posto ancora per qualche altra persona ma abbiamo bisogno di coperte, lenzuola, cuscini, federe, prodotti per l’igiene personale (no saponette) e degli ambienti, prodotti per la prima colazione”. Arriva così un appello alla cittadinanza per dare una mano, e qualcosa di più, a chi è in estrema difficoltà: “Mi rivolgo alle persone di buona volontà che ritengono l’accoglienza non un semplice servizio erogato dall’associazione Viale K, ma come un atteggiamento etico da spendere in prima persona nei confronti di chi non ha nulla ed è preso dalla disperazione – afferma Rinaldi-. Chi volesse donare quanto richiesto può consegnarlo presso l’ufficio dell’associazione in via Mambro, 88 (Ferrara) dalle 9 alle 16,30”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa