Mar 29 Ott 2013 - 218 visite
Stampa

BiCi al Delta, nuovi incontri

L'obiettivo è favorire un meccanismo virtuoso e sostenibile per lo sviluppo del cicloturismo nelle terre del Delta

RIZ_0128Il progetto BiCi al Delta sviluppato dalla collaborazione dell’architetto Elena Marinelli e dell’ingegnere Giada Gambi con gli uffici del parco del Delta individua come punto zero la creazione di una rete di servizi sul territorio a supporto del cicloturismo. ‘Comacchio è turismo’ si è fatto portavoce di questo progetto organizzando una serie di incontri gratuiti della durata di 8 ore cadauno che avranno luogo nelle giornate di martedì a partire da oggi, 22 ottobre, fino al 21 gennaio 2014. Gli incontri si terranno a Comacchio, presso la Manifattura dei Marinati, ed in alcune strutture della costa.

Per sviluppare una adeguata rete dei servizi e raggiungere l’obiettivo di incrementare il turismo su due ruote, è necessaria una approfondita conoscenza del territorio e delle sue peculiarità e grande collaborazione tra le neo-imprese, gli enti proponenti e le amministrazioni. Il cicloturismo è un prodotto turistico multitematico, sono tanti i motivi per il quale il turista si avvicina alla bici, può essere per una escursione in giornata a scopo paesaggistico, sportivo, ma anche culturale o semplicemente ludico ed il territorio del parco del Delta permette lo sviluppo di tutti questi tematismi.

Le neo-imprese devono essere in grado di fornire i prodotti di supporto al cicloturismo nel Delta: strutture ricettive di qualità medio-alta con possibilità di deposito; ristorazione con possibilità di menù personalizzato; noleggio e riparazione bici; trasporto bagagli e biciclette; servizio di guida o road book preferibilmente in lingua; pacchetti vacanza modulabili, acquistabili e prenotabili al momento o via web; servizio di back-office sempre presente e grande cura del cliente. Servizi efficienti, strutture con alto livello di confort, pacchetti turistici e escursioni sviluppati e progettati nell’ottica di valorizzare al meglio il territorio del parco ed essere facilmente accessibili. Le neo-imprese potranno essere formate da un numero minimo di 3 – 5 persone dotate di competenze diverse e complementari tra loro.

L’obiettivo a lungo termine del progetto è favorire un meccanismo virtuoso e sostenibile per lo sviluppo del cicloturismo nelle terre del Delta, che porti ad aumentare l’indotto ed il margine di profitto degli operatori in rete con le neo-imprese , valorizzando il patrimonio naturalistico-ambientale-culturale del territorio del parco del Delta con interventi di riqualificazione territoriale ed edilizia.

Per ulteriori informazioni su come partecipare agli incontri di Bici al Delta inviare un’email a comunicazione@comacchioeturismo.it.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa