Dom 17 Feb 2013 - 393 visite
Stampa

Giannini a Ferrara per Rivoluzione Civile

Il candidato alla Camera al Pd: "Non si batte il liberismo di Berlusconi con le politiche liberiste di Monti"

rivoluzione civile ferraraSi è tenuta sabato 16 febbraio, presso il bar Giori, in piazza Savonarola, a Ferrara, l’incontro con i cittadini della lista di Rivoluzione Civile per le prossime elezioni del 24 e 25 febbraio.

Sono intervenuti Fosco Giannini, già senatore della Repubblica ed ora candidato alla Camera dei deputati e Susanna Tasso, candidata al Senato della Repubblica nella Regione Emilia Romagna.

Introdotto da Kiwan Kiwan del Comitato elettorale di Ferrara per Ingroia premier, Giannini ha posto al centro delle questioni “la grande sofferenza sociale dei lavoratori e dei pensionati;  la  drammatica povertà  nella quale sono cadute le famiglie italiane; il problema della precarizzazione di massa; il fatto che i salari di oggi  hanno il valore di quelli di trent’anni fa e che occorre una grande redistribuzione della ricchezza a favore dei lavoratori”.

Giannini ha aggiunto che, a partire da ciò, Rivoluzione Civile  propone e si batterà in Parlamento per una legge contro l’evasione fiscale e contro il profitto nero delle mafie. Si batterà contro le spese militari e per la ricostruzione dello stato sociale. Susanna Tasso ha incentrato il suo intervento sulla lotta contro la corruzione dilagante, sulla necessità di rilanciare la scuola pubblica e l’Università, per politiche che mettano al centro la questione ormai drammatica dei  giovani a partire dal reddito sociale minimo garantito.

Sulla questione  del “voto utile” Giannini è stato chiaro: “Occorre fare le domande giuste e chiedere, dunque, per chi è utile il voto? E il voto a Rivoluzione Civile è utile per eleggere in Parlamento una forza che garantisce una lotta dura contro la mafia e l’evasione fiscale; contro gli F-35, per l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, per il rialzo dei salari e per i diritti dei lavoratori”. E sul piano politico, ha affermato che “la proposta del Pd di governare di nuovo con Monti è il più grande degli errori, poiché non si batte il liberismo di Berlusconi con le politiche liberiste di Monti”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa